Più che ritorno al futuro questo è un ritorno al passato, precisamente nell'Italia Anni 80. Eppure siamo a Madrid nel 2021, che in questi giorni è stata colpita dalla tempesta artica Filomena. Neve, gelo e ghiaccio hanno sospeso anche la la partita tra Atletico Madrid e Bilbao, ma non hanno fermato i colchoneros che pur di raggiungere il Wanda Metropolitano per allenarsi si sono messi alla guida di un'auto capace di affrontare qualsiasi condizione stradale: la Fiat Panda 4x4.  

Ferrari SF90 Stradale contro Fiat Panda 4x4, sfida sulla neve: chi vince? VIDEO

Sulla neve senza problemi

Infatti il belga Yannick Carrasco, il francese Thomas Lemar e lo spagnolo Mario Hermoso sono saliti a bordo di una vecchia Panda 4X4 prestata a Carrasco da un suo vicino di casa, visto che metro, tram e tutti i trasporti pubblici madrileni sono diventati quasi imprendibili in questa situazione. "Ti presto la Panda perché va sulla neve senza problemi", queste le parole riportate dal dirimpettatio che sono state riprese dai siti spagnoli. E infatti il trio non ha avuto intoppi nel raggiungere lo stadio per l'allenamento in vista del match di Liga contro il Siviglia previsto per domani. 

Un viaggio alternativo, surreale ma sicuramente divertente. Tutto rigorosamente filmato da Marcos Llorente e poi postato dai calciatori sui propri profili Instagram, per il divertimento del mister Simeone - che aveva chiesto ai suoi "metodi di trasporto alternativi e creativi purché venga raggiunto lo stadio anche con una burrasca in corso" -, ma anche di tutti i tifosi. 

Lancia Delta HF Integrale, in Svizzera diventa un'ambulanza delle nevi

40enne sempre in forma

Nonostante le 40 candeline spente, la superutilitaria prodotta tra il 1980 ed il 2003 dalla casa automobilistica torinese Fiat, come si vede dalle immagini non teme assolutamente la neve e le intemperie. La piccola tricolore è una certezza del Made in Italy che ha conquistato anche la Spagna sempre nei primi Anni 80, con la vendita della licenza commerciale alla Seat per la diffusione sul mercato iberico. Fino al 1986 la Seat Panda conquistò anche gli automobilisti ispanici rimanendo in produzione fino al 1998, seppur con delle modifiche minimali giusto per evitare problemi di licenza, e cambiando il nome in Seat Marbella

Un nuovo nome reso necessario per la fine della partnership tra la casa motoristica spagnola e Fiat. Ancora oggi, le due gemelle, con la Seat Panda che costava meno della Fiat grazie al cambio favorevole tra Lira e Pesos, si guida che una bellezza. Anche se risulta non omologata per molte città e strade urbane che vieta ai suoi motori possenti di ruggire e alle sue impavide 4 ruote motrici, poiché non più in linea con gli attuali standard di emissioni di Co2.

Insegue un branco di lupi in auto a 50 km/h: l'uomo identificato rischia grosso