Niente pista, marce ingranate in maniera violenta e gas a tavoletta. Non stiamo parlando del nuovo film di Fast and Furious, né tantomeno dell’ultimo videogioco in uscita per next-gen. Quello che vi stiamo per raccontare, infatti, riguarda la spiacevole vicenda accaduta lo scorso venerdì notte presso l’area artigianale di Battilana, in provincia di Massa Carrara, dove si è verificata l’ennesima corsa di auto clandestine. Questa volta, però, con incidente annesso.

Guidare con freddo e neve, ecco i consigli per la sicurezza al volante

SCHIANTO A FOLLE VELOCITà

A denunciare ancora una volta l’accaduto è stato il CNA di Massa Carrara - Confederazione Nazionale dell'Artigianato e della Piccola e Media Impresa -, che con una nota divulgata attraverso il sito ufficiale e la pagina Facebook ha voluto sensibilizzare le autorità nel cercare di porre rimedio alla situazione, già più volte segnalata e contestata in passato.

La situazione delle aree artigianali dell’ex Fornace e di Battilana lungo il viale Galileo Galilei […] è sempre la stessa – fa sapere attraverso la nota il CNA - A nulla sono servite denunce, lamentele, segnalazioni e l’attenzione dei media […]. “Sono 20 anni che le aziende chiedono al Comune di prendere in carico l’area come da convenzione firmata a suo tempo. In 20 anni non c’è stata nessuna risposta.”

Come si può vedere dal video, l’automobilista, lanciato a tutta velocità su uno dei rettilinei dell’area artigianale, non è riuscito a scalare in tempo le marce per entrare in curva e si è andato a schiantare violentemente alla fine della strada. Fortunatamente nessuno si è fatto male, ma crediamo che la situazione vada risolta al più presto così da non vedere scene ben più gravi in futuro.

Cerchi un'auto usata? Sfoglia il nostro listino