Nata dall'esperienza in pista, alleggerita per renderla ancora più sportiva, per quanto sia complesso rendere ancora più sportiva una Lamborghini. Huracán STO è la versione più prestazionale della supercar della Casa del Toro, una variante derivata direttamente dalle auto del Super Trofeo, il monomarca di Sant'Agata, spinta sempre dai 5,2 litri del V10, che in questo caso eroga 640 cv e 565 Nm di coppia a 6.500 giri/min.

Lamborghini Huracán STO, dalla pista...al polso: la supercar diventa un orologio

Oggi, da Sant'Agata Bolognese hanno svelato altri dettagli che caratterizzano la supercar: una serie di evoluzioni tecniche che permettono alla vettura di accelerare da 0 a 100 km/h in 3 secondi e di raggiungere la soglia di velocità massima di 310 km/h. Scopriamoli insieme.

IL "COFANGO": COS'È E A COSA SERVE

Quando unisci "cofano" e "parafango", ecco il "Cofango". Una soluzione progettuale tutta made in Lamborghini in cui cofano anteriore, parafanghi e paraurti anteriore sono integrati in un unico elemento. Questo sistema innovativo si ispira alla Miura e alla più recente Sesto Elemento e sulla STO è realizzato interamente in fibra di carbonio, quindi molto leggero. Altra "chicca": la chiave per aprire il Cofango della STO è stata sviluppata internamente dal team R&D e stampata con la tecnica 3D.

MODALITÀ DI GUIDA: CAMBIANO IN 3 SECONDI

La Huracán STO è dotata di tre Driving Mode: STO, Trofeo e Pioggia. Il set-up dell'auto, una volta selezionata la modalità preferita, cambia in soli 3 secondi: una sorta di pit stop da competizione.

IL TEST: TRE VOLTE IL GIRO DEL MONDO

Per lo sviluppo, la validazione e le differenti fasi di test della STO, il team R&D ha percorso una distanza pari a tre volte il giro del mondo al simulatore, prima di procedere con le prove su strada. La tecnologia avanzata del simulatore ha permesso agli ingegneri Lamborghini di risparmiare tempo sul controllo qualità, sui tempi di consegna e sulle emissioni verificando che ogni parte della vettura risultasse conforme alle norme stabilite.

UNA SUPERCAR COMPOSTA DA 2.750 COMPONENTI

Per costruire un esemplare della Huracán STO sono serviti ben 2.750 componenti diversi.

L'APP SI TRASFORMA IN UN...INGEGNERE DI PISTA

La Huracán STO introduce infine un sistema di telemetria connessa avanzato, in cui l'ecosistema vettura, formato dalle telecamere di bordo Connected Cloud Lamborghini e l'app Lamborghini UNICA, consente, grazie ad un intuitivo sistema di analisi dei dati e ai video arricchiti con widget dedicati, di trasformare l'app dedicata ai clienti in una sorta di vero ingegnere di pista. Una tecnologia sfiziosa, che ha tuttavia richiesto più di 25.000 righe di codice