Nel 2021 Pagani ruggirà! Con questa promessa la Casa automobilistica emiliana aveva chiuso un 2020 ricco di incertezze per tutti. Nonostante tutto, però, un nuovo capitolo del viaggio Pagani sta per essere scritto come promesso.

Nei giorni scorsi, infatti, sulle pagine social della Casa è spuntata una foto che ritraeva il posteriore – con maxi alettone ben in vista - di quella che sarà l’erede della Zonda R, la Pagani Huayra R.

Pagani Huayra Tricolore: ispirata dalle Frecce, dedicata alle Frecce

MAXI ALA PER TENERE A BADA IL V12

Dell’ultima nata Huayra si era già potuto sentire in un video (che troverete più in basso) il ruggito del mastodontico V12 aspirato sviluppato appositamente dalla Casa – un probabile motore AMG capace di produrre oltre 900 cv a 9500 giri al minuto -, probabile perché ancora nulla è stato riferito in quanto a dettagli tecnici. Tuttavia, da alcuni giorni, è possibile osservare anche qualche dettaglio in più riguardo la silhouette del nuovo alettone posteriore.

L’enorme ala che si intravede nell’ombra sembrerebbe essere stata studiata ad hoc per migliorare al massimo la deportanza della vettura e spingere a terra il posteriore della Huayra R durante le elevatissime velocità che sarà in grado di raggiungere. Insomma, un espediente che deriva direttamente dal mondo delle corse e che trova la sua naturale collocazione su un’auto che probabilmente sarà destinata esclusivamente a tale mondo, quindi all’impiego su pista.

UN NUOVO CAPITOLO

Oggi, circa 13 anni dopo, stiamo per scrivere un nuovo capitolo di questo viaggio”, questo il teso che accompagna la foto apparsi in rete. Ovviamente ancora molto c’è da scoprire sulla nuova Huayra R, ma se il buongiorno si vede dal mattino il V12 e l’ala posteriore sono solo una minima parte di quello che Horacio Pagani ha in serbo per gli appassionati di motori.

Pagani Huayra R, estrema con il V12 aspirato