Si chiamerà Free2Move eSolutions e promette di supportare e favorire la transizione alla mobilità elettrica. La nuova joint venture, annunciata il 26 gennaio 2021, tra Stellantis ed Engie EPS nasce oggi con la composizione del Consiglio di amministrazione e appunto la denominazione sociale della nuova entità.

Il Gruppo automobilistico e l'azienda specializzata nelle tecnologie ed energie rinnovabili offrirà soluzioni elettriche innovative e su misura per tutte le aziende e i privati che vorranno contribuire a una mobilità green e quindi accessibile e pulita.

Stellantis, ecco tutte le auto elettriche e ibride in uscita sul mercato

Dalla ricarica alle batterie dei veicoli

Le attività di Free2Move eSolutions spazieranno dalle infrastrutture di ricarica dei veicoli (installazione, assistenza e esercizio) agli abbonamenti per la ricarica pubblica e domestica a canone mensile, fino alla gestione del ciclo di vita delle batterie e a servizi energetici avanzati come l’integrazione di sistemi Vehicle-to-Grid (V2G) e soluzioni di gestione energetica per ridurre il costo totale di proprietà dei veicoli.

Una missione, quella di Stellantis e Engie EPS, che punta a semplificare l’accesso alla e-mobility e arricchire l’attuale offerta di Free2Move, la società tecnologica specializzata nella mobilità creata nel 2016, con una serie di soluzioni e pacchetti auto dedicati al 100% alla mobilità elettrica, da 1 ora a 1 giorno, 1 mese o più, attraverso una piattaforma unica.

La nuova società è fondata a livello globale e supportata da un team dotato di grandi competenze e conoscenze specifiche per progettare, sviluppare, produrre, distribuire e vendere soluzioni innovative per la mobilità elettrica in tutta Europa, con il potenziale e il progetto di una futura estensione internazionale. Avendo ottenuto tutte le autorizzazioni dalle autorità competenti, il completamento della joint venture è previsto per il secondo trimestre del 2021. 

Stellantis e GEDI, un “bouquet” di musica e news per la mobilità connessa