Rieccolo, omologato autocarro e con quasi tutte le caratteristiche del fuoristrada che in pochi mesi, al debutto sul mercato italiano, ha esaurito l'intera "scorta" di esemplari previsti. Suzuki Jimny Pro è la versione due posti e con omologazione autocarro del Jimny sacrificato dalle norme sulle emissioni di Co2, che hanno costretto Suzuki a non poter raccogliere ulteriori ordini oltre la quota di esemplari assegnati all'Italia, al debutto nel 2019, anzi tagliando a 2.000 esemplari quelli disponibili per il 2020, venduti tutti in pochi mesi, di fine 2019.

Jimny autocarro N1, prezzi e dotazione 

Va a listino con un prezzo da 18.700 euro più iva, 23.400 euro chiavi in mano, con pressoché tutto di serie, eccezion fatta per la colorazione bicolore, un extra da 400 euro.

La grande novità che differenzia Suzuki Jimny N1 dalla versione omologata trasporto persone è l'eliminazione dei sedili posteriori e l'installazione di una rete divisoria tra sedili anteriori e bagagliaio. Quest'ultimo sfoggia ben 863 litri di volume utile. Invariate le specifiche tecniche, dal motore 1.5 litri benzina aspirato da 102 cavalli (7,7 lt/100 km il consumo dichiarato WLTP) alla trazione integrale AllGrip, su ruote da 15 pollici e cerchi in lamiera. 

Di serie, Jimny autocarro, Pro, ha gli Adas della frenata d'emergenza con riconoscimento dei pedoni, l'alert al mantenimento di corsia, l'automatismo di conversione degli abbaglianti, il monitoraggio dei colpi di sonno del guidatore, la eCall  e il cruise control. Non mancano i fendinebbia né i sedili riscaldabili o il climatizzatore.