Eravamo quattro amici al bar, che volevano cambiare il mondo… delle supercar. Gino Paoli non aveva la rima per la sua celebre canzone, gliela forniamo noi. Anzi, l’idea vincente è dei ragazzi dello Sly Garage di Lucca che proprio nella città toscana hanno realizzato un’auto ad alte prestazioni completamente artigianale. Un progetto maturato negli anni e concretizzato negli ultimi quattro, grazie al lavoro combinato di cinque professionisti con l’idea di realizzare una supercar destinata a degni piloti, senza l’ausilio di strumentazione elettronica a bordo.

Carattere indomito

Si chiama Anomalya e non è alla portata di tutti, ma il progetto condensa 25 anni di esperienza in appena 1.080 chili di supercar. I dati del motore sono notevoli: velocità massima di 270 km/h con un’accelerazione 0-100 km/h in 4,4 secondi. Anomalya sfoggia una livrea verde che non passa inosservata, ma soprattutto sfoggia un carattere da belva indomita: solo i piloti più tagliati saranno in grado di gestirla, dato il suo carattere hand-made. In questo, Sly Garage si distanzia dai prodotti premium dei Marchi più diffusi, inclini ad addolcire i cavalli delle loro sportive per rendere la guida accessibile anche ai meno spericolati. "Ci interessava un’auto scattante, agile. I freni ABS sono il massimo che offre il mercato, il motore è un 6 cilindri boxer derivato Porsche che è posizionato al centro dietro la schiena del pilota", ha dichiarato il titolare del Garage, Sly Soldano.

Edizione limitatissima

La Anomalya sarà prodotta in appena dieci esemplari, ma da Sly Garage assicurano che le richieste sono già arrivate da Svizzera, Belgio, Bolivia, Stati Uniti e Dubai. Non sappiamo quale sia il prezzo ufficiale della vettura, ma “chi può permettersi una Porsche o una Ferrari può comprarsi anche Anomalya”.

Ferrari Portofino M, 620 cavalli per tutti i giorni