Mezzo secolo per Lamborghini Miura SV, la versione SuperVeloce ha creato un mito del mito. Fino alla Aventador SV, l'evoluzione più estrema del modello ha rappresentato la sublimazione della filosofia della Casa di Sant'Agata Bolognese.

Lamborghini Miura SV, esemplare meraviglioso all'asta

Miura SV è storia dell'automobile, una supersportiva bellissima e dalle prestazioni eccezionali. Uno dei simboli di un'epoca eccezionale. Nacque come evoluzione finale del progetto P400, presentata  al Salone di Ginevra del marzo 1971.

Ovviamente sullo stand Lamborghini, ma a pochi metri da quello della Carrozzeria Bertone, dove fu mostrato il Countach LP 500, la sua erede.  Miura SV, avrebbe dovuto affiancarsi alla S ma di fatto la sostituì.

Un successo per sempre: è la Lamborghini d’epoca di serie più ambita dal mercato ed è considerata la migliore tra tutte le versioni prodotte. Per stessa ammissione degli ingegneri Giampaolo Dallara e Paolo Stanzani. Anche per lo stile con la revisione delle forme, a ttualizzate dallo stesso Marcello Gandini, ideatore del progetto originale. Non c'era ancora il concetto di Dream Team, ma quello lo era di sicuro, nella sostanza, per un progetto del genere. Ne sono state prodotte 150 unità.

Più potente

Il V12 eroga una maggiore 385 CV a 7850 giri (350 su Miura, 370 su Miura S) ma è  più guidabile grazie ad una maggiore coppia (40,7 kgm a 5750 giri distribuita diversamente. Nuove anche le regolazioni dei 4 carburatori triplo corpo della Weber, sempre del tipo 40IDL3C. Nel corso della produzione, verrà adottato anche un sistema di lubrificazione separato tra motore e cambio. La velocità massima dichiarata è superiore ai 290 km/h. Ed il chilometro, con partenza da fermo, viene raggiunto in poco meno di 24 secondi.

Miura SV rispetto alla versione originale e alla S adotta un telaio più rigido e rinforzato, sospensioni posteriori riviste, pneumatici di diversa misura tra l’anteriore ed il posteriore, con i cerchi posteriori che passano da 7 a 9 pollici ed adottano coperture da 255. 

L’interno della SV si presenta maggiormente rifinito e aggiornato rispetto alle versioni precedenti, con più dettagli coromati e maggiore uso della pelle. L'ultima Miura SV prodotta è al MUDETEC, il Museo Lamborghini: fu ordinata da Walter Wolf nel 1975.

Lamborghini Urus, nuovo record mondiale di velocità sul ghiaccio