Il mercato auto è grande, sempre ricco di novità e alle volte anche pieno di insidie. Sono tante, infatti, le nuove vetture che ogni anno escono dalle fabbriche per cercare di lasciare un segno o anche semplicemente per cercare di rivoluzionare il proprio segmento. Ma in un mondo come quello dell’automotive, in cui negli ultimi anni c’è stato un crescendo di innovazioni tecniche e tecnologiche, la domanda che in molti si pongono è: c’è qualche modello o marchio più affidabile di altri?

Per rispondere al quesito, l’OCU (Organizzazione dei consumatori e degli utenti) ha elaborato un rapporto e stilato una classifica dopo aver intervistato oltre 40 mila automobilisti europei. Purtroppo per l’Italia però, non sorridono Alfa Romeo e le altre Casa del Gruppo Stellantis.

Alfa Romeo Stelvio Veloce TI, il Suv del Biscione alla prova

Male Alfa insieme a Land Rover e Tesla

Secondo quanto emerso dalla ricerca, infatti, il Biscione ha ricevuto pessimi voti, che inevitabilmente lo hanno relegato tra le ultime posizioni della classifica. Insieme anche a Land Rover e Tesla, Alfa Romeo ha ricevuto un voto di affidabilità pari ad di 88 su 100.

Tuttavia, c’è chi ha fatto di peggio. Sempre stando ai dati divulgati da OCU, Jaguar (87), Volvo (86), DS (86), BMW (86), Subaru (86) e Honda (86) sono state indicate dagli automobilisti come ancora meno affidabili dal punto di vista dei guasti e della soddisfazione di guida.

Sorridono tedesche e giapponesi

Leggermente più in alto, invece, si trovano Opel, Fiat e Seat (89 su 100), superati a loro volta da Renault, Nissan, Citroën e Peugeot, tutte con 90 punti di affidabilità su 100.

A popolare la vetta della classifica, invece, ci pensano due tedesche e due giapponesi, con un primo posto occupato esclusivamente da Lexus. Il marchio della casa automobilistica di lusso appartenente al gruppo Toyota si piazza sul gradino più alto del podio con un punteggio di 97 su 100, seguono a ruota Porsche con 96, la stessa Toyota con 95 e Audi con 94.

Lexus, una nuova gamma elettrificata entro il 2025