Lamborghini Essenza SCV12, la scocca in carbonio è approvata dalla FIA

Lamborghini Essenza SCV12, la scocca in carbonio è approvata dalla FIA

La Lamborghini Essenza SCV12 è l'unica auto sul mercato a vantare una scocca in carbonio con l'omologazione di classe "Hypercar" da parte della FIA

di Lorenzo Lucidi

7 giugno 2021

È stata pensata esclusivamente per l'uso in pista, ma, anche se non verrà impiegata in competizioni ufficiali, è stata costruita per rispettare le più severe norme FIA in fatto di sicurezza. Lamborghini, per la sua nuova hypercar Essenza SCV12, ha deciso di sfruttare a fondo le sue conoscenze in materia di fibra di carbonio, rivolgendosi anche alla Federazione Internazionale dell'Automobile per certificare l'efficacia delle proprie soluzioni. Il risultato degli sforzi di Lamborghini è una vettura con un altissimo livello di sicurezza, tanto da poter rientrare negli standard della classe “Hypercar” della FIA.

Lamborghini Essenza SCV12 con scocca in carbonio omologata FIA

Lamborghini Essenza SCV12 con scocca in carbonio omologata FIA

La FIA ha omologato secondo i severi standard della classe "Hypercar" la scocca in carbonio della Lamborghini Essenza SCV12

Guarda la gallery

Lamborghini Essenza SCV12, non plus ultra del carbonio

L'esperienza di Lamborghini nel campo dei materiali compositi è più che trentennale, e vede la Casa del Toro impegnarsi a trovare soluzioni in grado di rendere le auto sempre più rigide, sicure e leggere. Un percorso il cui culmine è stato raggiunto con la nuova ipersportiva Essenza SCV12, una vettura “laboratorio di idee”, come l'ha definita Giorgio Sanna, Lamborghini Head of Motorsport, in grado di rispettare i più severi parametri relativi alla sicurezza in ambito sportivo.

La Essenza SCV12 è infatti stata dotata dai tecnici Lambo di una monoscocca in carbonio, rinforzata e progettata appositamente per questo modello, che riesce a garantire una rigidità torsionale superiore del 20% perfino a quella di una vettura da corsa di ultima generazione come la Huracàn GT3 Evo. Tutto il lavoro da parte di Lamborghini è stato indirizzato dalle direttive FIA della classe Hypercar, che prevedono standard di sicurezza elevatissimi e una serie di severi test che li certificano: la scocca è stata sottoposta a 20 prove, sia di tipo statico che dinamico. La Federazione infatti prevede che tale componente debba essere in grado di sopportare forze di oltre 12 tonnellate senza presentare deformazioni, crash test a 14 m/s senza intrusioni nell'abitacolo e nel serbatoio, e così via.

Lamborghini SC20, one-off scoperta da corsa

Unica con omologazione FIA

Avendo superato tutto il ciclo di test, la Essenza SCV12 ha potuto ricevere l'agognata omologazione di classe “Hypercar” FIA: è la prima e al momento unica auto sul mercato a vantarla. Merito di scelte progettuali raffinati come la struttura portante in carbonio, al posto di quella in acciaio. La monoscocca è stata interamente realizzata nella sezione CFK di Lamborghini, dove vengono prodotte tutte le componenti in questo materiale utilizzate dalla Casa del Toro, tra cui la scocca della Aventador.

L'obiettivo dell'iniziativa, oltre a quello di garantire il massimo della performance per i fortunati proprietari della Essenza SCV12, è anche quello di offrire soluzioni sempre miglio per il motorsport: “Con la FIA abbiamo iniziato un percorso che porterà ad un miglioramento esponenziale della sicurezza per i piloti di vetture GT racing in proiezione futura” ha spiegato Sanna. Mentre Marco Mapelli, Lamborghini Factory Driver, ha sottolineato le qualità di comfort di un progetto così estremo: “Essenza SCV12 non è solo una vettura veloce e capace di trasmettere emozioni, ma dotata anche di un abitacolo incredibilmente confortevole e spazioso. Questa è una caratteristica unica di questa vettura apprezzata da tutti i gentlemen driver a cui è rivolta”.

La Lamborghini Essenza SCV12 verrà prodotta in edizione limitata in appena 40 esemplari, con un prezzo di 2,5 milioni di euro. La vettura è dotata del V12 aspirato a benzina senza sistemi ibridi, qui in una versione estrema da 830 cavalli. Le consegne delle vetture sono partite ad aprile, mentre l'inizio delle attività in pista con il team di specialisti Lamborghini è fissato alla fine del mese di giugno.

Lamborghini Huracàn Super Trofeo EVO2, ecco il Toro da gara

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi