Alfa Romeo Palade, a ottobre 2023 il B-SUV

Alfa Romeo Palade, a ottobre 2023 il B-SUV

Il nome non dovrebbe più essere Brennero: il modello dovrebbe sostituire il vuoto lasciato da MiTo e in parte da Giulietta

di Francesco Forni

21 giugno

Giovedì Alfa Romeo celebrerà il suo compleanno numero 111, al Museo Storico di Arese è prevista una tre giorni speciale.

Ma il futuro incombe, come ha anticipato il CEO Jean-Philippe Imparato su Auto numero 6. Oltre a Tonale, atteso sul mercato il 4 giugno 2022 e ai restyling, con elettrificazione, per Giulia e Stelvio sempre in programma il prossimo anno, è il B-Suv a tenere banco.

B-Suv Alfa al posto di MiTo e Giulietta

Il modello che dovrebbe porsi come erede di MiTo e della gamma bassa di Giulietta (per l’alta ci sarà Tonale) e fare numeri di mercato.

La scaletta del crossover urbano per i modelli Fiat, Jeep e Alfa Romeo che saranno prodotti a Tichy in Polonia prevede quello del Biscione, secondo Automotive News Europe, ad autunno 2023. Ognuno avrà precise connotazioni, sportiveggianti ovviamente per Alfa.

Nascerà come noto sulla piattaforma CMP, sviluppata da PSA, che dopo Peugeot 208/2008, Opel Corsa/Mokka e DS 3 troverà applicazione sulla nuova famiglia di Stellantis.

La possibilità della multi-tecnologia offerta dalla architettura, Diesel, benzina, anche ibrido, ed elettrico, consentirà di poter spaziare. Il plus rispetto alle vetture che adottano attualmente la CMP dovrebbe essere la trazione integrale elettrica, con due motori, specialmente per Jeep e Alfa. “Le Alfa Romeo continueranno ad essere delle auto che trasmettono delle sensazioni, con costi accessibili”, ha detto Imparato.

Da Brennero a Palade?

D fatto mancano due anni al lancio e il nome del Suv compatto (lungo circa 4,2 metri) di Alfa Romeo non è stato deciso. Anche se dopo l’iniziale orientamento su Brennero la convergenza dovrebbe essere su Palade, altro noto passo, tra Alto Adige e Trentino. 

Alfa Romeo, i 5 modelli più importanti della storia del Biscione 

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi