Car of the YearOrganizzatore del premio
Car of the Year 2021

Ferrari 296 GTB, la prima V6 ibrida di Maranello da 830 cv

Ferrari 296 GTB, la prima V6 ibrida di Maranello da 830 cv

Il Cavallino rampate presenta la nuova supercar, più piccola della F8 Tributo, ma più potente grazie al V6 biturbo accoppiato a un modulo ibrido plug-in

di Redazione

24 giugno

Giornata storica in casa Ferrari. Dai cancelli di Maranello è uscita la nova 296 GTB, la prima Rossa spinta da un V6 ibrido plug-in. In piena tradizione del Cavallino, il nome è la combinazione tra la cubatura e architettura del motore termico, appunto un 6 cilindri da 2.992 cc.

Ferrari 296 GTB, la piccola V6 ibrida con numeri da hypercar

Ferrari 296 GTB, la piccola V6 ibrida con numeri da hypercar

La Ferrari 296 GTB è la prima V6 ibrida plug in di Maranello, capace di sviluppare 830 cv e 740 Nm di coppia. Solo la SF90 Stradale è più potente di lei

Guarda il video

V6 ibrido dalla potenza strepitosa

Sebbene sia di poco più piccola della F8 Tributo, la berlinetta a due posti ha numeri da grande supercar, inferiori solo alla SF90 Stradale. Sotto il cofano, infatti, montato in posteriore centrale, c’è il ritorno dell’architettura resa celebre dalla Dino, ma declinata secondo i canoni tecnologici più moderni.

Il power train, infatti, è composto da un V6 bitrubo con angolo di 120° tra le bancate e 663 cv, sostenuto da un motore ibrido che aggiunge altri 167 cv, per una per una potenza di fuoco da 830 cv e 740 Nm di coppia e abbinato a un doppia frizione a 8 rapporti. Cavalleria che permette alla 296 GTB di coprire lo 0-100 km/h in 2,9”, di allungare a 200 km/h in 7,3” e toccare la velocità massima di 330 km/h.

Ferrari 296 GTB, la prima V6 ibrida di Maranello

Ferrari 296 GTB, la prima V6 ibrida di Maranello

Maranello ridefinisce il piacere di guida con la 296 GTB, la prima vettura del Cavallino spinta da un V6 biturbo plug-in. La vettura sprigiona 830 cv

Guarda la gallery

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi