Dal cinema al vostro garage: i bolidi di Fast & Furious sono stati messi all’asta da Catawiki per celebrare il successo - anzi venti anni di successo - della saga automobilistica hollywoodiana. Il nono capitolo, già uscito in varie parti del mondo, in Italia arriverà ad agosto. Tra i lotti messi a disposizione dal sito d’aste, molti modelli rari, d’epoca e in ottime condizioni.

Rarità retro

Per esempio la Chevrolet Camaro del 1968 nera lucida con strisce bianche, che è apparsa in quattro episodi tra cui i primi due. Il valore degli esperti è di 90.000 euro. Due anni più “giovane”, invece, la Playmouth Road Runner Superbird - classe 1970 - che vanta tre apparizioni in Fast & Furious: il valore della muscle car è di 245.000 euro. Dagli anni Cinquanta un’altra perla Chevrolet, il furgoncino Apache Fleetside Custom del ’58 che appare in Fast & Furious 4 nella scena della rapina alla pompa di benzina. Il veicolo è stato restaurato e sfoggia vari optional rispetto alla sua versione originale, per un valore di 45.000 euro.

Big Bird e Fastback

Classe 1967, la Ford Mustang Fastback ha rubato la scena in Tokyo Drift: 78.000 la quotazione per l’auto guidata da Sean Boswell e ora all’asta. È l’ultima chicca dal sapore vintage su Catawiki, mentre gli ultimi due modelli sono più recenti. La “Big Bird”, cioè la Nissan Skyline GT-R 33 guidata da Leòn nel primo episodio, è stata realizzata nel 1997 e si presenta in livrea bianca con una valutazione di 60.000 euro. Ultima, ma non è un’auto, la Bmw HP2 Sport è la moto da collezione quotata 21.000 euro che completa l’offerta dell’asta, che terminerà il 18 luglio. C’è ancora un po’ di tempo per puntare uno di questi gioielli, anche se le cifre in ballo non sono uno scherzo.

Lamborghini Aventador Ultimae, Canto del Cigno per il V12