Splendide Pin Up in stile anni ’50 e tante belle macchine americane pronte a far rombare i loro motori V8. Stiamo parlando del Cruisin’ Rodeo, raduno italiano di riferimento per le auto americane, che in questo 2021 è tornato a Como con la sua 18° edizione.

Trasformano una Hyundai Accent in una Ford Mustang del 1969

Tanti gli equipaggi

Sabato 10 luglio i primi arrivi al Driver di Como – locale multipiano in american-style dove si è svolto l’evento -, con equipaggi giunti da tutta Italia (Friuli Venezia Giulia, Marche, Veneto, Emilia Romagna ecc.) e quasi 100 ingressi registrati, per poi superare i 300 equipaggi nella giornata di domenica 11 luglio.

Insomma, il tutto a testimonianza che il Cruisin’ Rodeo è ormai diventato una conferma assieme alla U.S. Car Reunion nel panorama degli eventi italiani di auto americane, tanto che ad oggi è stato in grado – dopo lo stop causato dalla pandemica - di riunire ancora una volta diverse migliaia di visitatori.

Auto americane per tutti i gusti

Difficile il momento delle premiazioni curate dagli esperti della rivista Cruisin’: Michele Giudici e Cristiano Carnaghi che, assieme a Micke Persello, hanno consegnato i riconoscimenti. Proprio a loro è spettato il compito di scegliere fra auto completamente originali, storiche o con elaborazioni a tema, che spaziavano dagli anni ‘40 ai giorni nostri, passando dalle Muscle Car e PickUp, agli Off Road, Van, Hot e Rat Rod e Custom Cars.

Per citarne alcune: Dodge Charger del 1970, Viper del 2005, Chevy Bel Air del ’57, Dodge Charger Generale Lee del 1969, Pontiac Ventura del ’60, Cadillac Deville Sixty-Two del ’59 e una particolare Ford LTD Police Car del 1978.

Interessante anche la presenza della Dodge Charger originale del film Fast and Furious.

Dodge Charger, quella di Fast & Furious 9 è tutta in carbonio