Alfa Romeo, Imparato: "Tonale nel 2022, poi un modello all'anno"

Alfa Romeo, Imparato: "Tonale nel 2022, poi un modello all'anno"

L'amministratore delegato di Alfa Romeo, Jean-Philippe Imparato, ha spiegato la strategia del Biscione da qui al 2026: si parte con la Tonale, poi una novità all'anno fino al 2026

di Lorenzo Lucidi

7 ottobre

Alfa Romeo si prepara al rilancio, ancora una volta. Nel 2022 uscirà il primo dei modelli di nuova generazione, la Tonale. Seppure nata sotto la precedente gestione FCA, il Suv medio del Biscione costituirà un nuovo punto di partenza per la Casa di Arese. Che, dall'anno prossimo fino al 2026, lancerà sul mercato un modello ogni 12 mesi. A dichiararlo è Jean-Philippe Imparato, amministratore delegato di Alfa Romeo, che nel corso di un incontro con la stampa ha chiarito quella che sarà la strategia del marchio da qui ai prossimi anni. Focalizzando l'attenzione anche su un nuovo criterio produttivo, che porterà a produrre solo le vetture che sono state effettivamente ordinate dai clienti finali.

Alfa Romeo, i SUV in uscita: rendering

Alfa Romeo, i SUV in uscita: rendering

Alfa Romeo prepara il rilancio con l'ampliamento della gamma. Arrivano nuovi SUV, Tonale, Brennero e Milano, pronti a riportare in alto il Marchio del Biscione. Ecco le nostre riproduzioni dei futuri modelli, il servizio completo è sul numero 12 di Auto

Guarda la gallery

Alfa Romeo, si riparte con la Tonale

Quello che Carlos Tavares, amministratore delegato di Stellantis, ha affidato a Jean-Philippe Imparato non è un compito facile: rilanciare Alfa Romeo, uno dei Marchi della linea premium del Gruppo, riportando il Biscione ai fasti di un tempo. Ma anche e soprattutto far crescere le vendite di questo brand, tanto apprezzato dagli appassionati, quanto sottovalutato dal mercato. Per farlo, il manager francese, trasferitosi in Italia per seguire da vicino tutti gli sviluppi del Marchio, punterà tutto su elettrificazione e razionalizzazione della produzione. Con l'obiettivo di far compiere al Biscione la tanto impegnativa transizione green, e nel contempo aggiustare i conti evitando sprechi di materiale, tempo e spazio.

La strategia della “nuova” Alfa Romeo prenderà il via il prossimo anno con la Tonale: Andrà in produzione a marzo 2022 e sarà in vendita in Italia a giugno" ha spiegato Imparato. La presentazione del Suv, però, non avrà luogo al Salone di Ginevra (dove nel 2019 l'auto venne presentata sotto forma di concept car). Ginevra non fa parte dei miei progetti di spesa per il 2022', ha indicato il manager” ha chiarito il manager francese.

Alfa Romeo Giulia GTA e GTAm, venduti tutti i 500 esemplari

La strategia di Imparato

La Tonale, in buona parte frutto degli sforzi di FCA, sarà anche la prima Alfa Romeo elettrificata, e costituirà il punto di partenza della strategia di rilancio. Poi si continuerà con una serie di nuovi modelli stavolta sviluppati sotto la gestione Stellantis. "Fino al 2026 Alfa Romeo lancerà un modello all'anno" ha annunciato Imparato, che però non si è sbottonato sui dettagli dei singoli prodotti. Tra i quali, ormai è quasi certo, ci sarà un crossover del segmento B, attualmente identificato con il nome di Brennero. Una vettura che con ogni probabilità sarà la prima Alfa completamente elettrica. L'elettrificazione “non è un fenomeno da governare ma un fatto incontrovertibile” ha chiarito l'amministratore delegato del Biscione. La transizione green del Marchio avverrà entro il 2027.

Imparato è poi andato a precisare che cambieranno anche i criteri produttivi, che punteranno a realizzare solamente le vetture che sono state effettivamente richieste dai clienti. "Dal 2023 Alfa Romeo punterà su una produzione 'su misura' basata sulla richiesta dei clienti – ha spiegato il manager francese - Sarà un modello 'built to order' A inizio 2021 eravamo al 38%, passeremo all'80% nel 2023. Questo consentirà una migliore gestione dei costi per evitare sprechi e per la gestione degli stock, che sono un cancro: non voglio vedere più di 90 giorni una vettura in un parcheggio. la sfida è di fare un controllo molto preciso della produzione" ha detto Imparato.

Totem GT Super, il restomod dell'Alfa Romeo Giulia con il V6 della Quadrifoglio

Futuro tra elettrificazione e Formula 1

Il piano di rilancio di Alfa Romeo, assicura Imparato, è già chiuso e finanziato fino al 2026. Anno in cui, assicura l'amministratore delegato, il Marchio sarà presente in tutti i segmenti “a partire dal B”. Nuovi modelli ed elettrificazione, in ogni caso, non rinunceranno alle “vibration” che solo Alfa Romeo sa dare. Intanto, si conferma l'impegno in Formula 1: “A luglio 2021 ho deciso di rinnovare il contratto con la Sauber. La F1 è un laboratorio fantastico per esempio per l'intelligenza artificiale, permette una esportazione di dati stellare e questo è un punto importante per migliorare la driver experience di Alfa Romeo. La F1 è un fenomeno mondiale e noi vogliamo essere il global premium brand di Stellantis con presenza in Europa, Stati uniti e Cina. La Formula 1 fa parte del DNA di Alfa Romeo ed è una scuola di efficienza" ha concluso il manager.

Lancia, nel 2026 torna la Delta solo elettrica

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi