Car of the YearOrganizzatore italiano del premio
The Car of the Year

Lancia, 115 anni tra rally e VIP

Lancia, 115 anni tra rally e VIP

Nel terzo dei video dedicati ai 115 anni di Lancia, si ripercorre la storia del marchio nei rally e nel rapporto con le celebrità

di Redazione

14 ottobre

Lancia come sinonimo di sportività, ma anche di eleganza ed esclusività. Per il terzo e ultimo video dedicato ai 115 del Marchio torinese, Luca Napolitano e i suoi ospiti hanno approfondito due degli aspetti che hanno reso il brand così celebre e amato in tutto il mondo: le vittorie nei rally e i VIP, che in grande numero hanno scelto le Lancia come vetture personali. Dalle strade polverose all'asfalto di Via Veneto, il video ha ripercorso la storia della Casa torinese con due voci speciali: quella di Sergio Limone, storico ingegnere Lancia, e Marco testa, esperto di comunicazione e società.

Lancia, nel 2026 torna la Delta solo elettrica

Lancia, una storia di vittorie nei rally

Sin dai suoi albori, Lancia ha sempre avuto un'imprinting sportivo e votato alle competizioni. Non è un caso che lo stesso fondatore della Casa, Vincenzo Lancia, fosse un pilota. Nel corso della sua lunga storia, il Marchio torinese ha partecipato a diverse categorie, dalla MilleMiglia alla Formula 1, ma è nei rally che ha trovato le maggiori soddisfazioni. Tanto che, come ha spiegato Luca Napolitano, CEO del brand, nel video “Polvere e stelle”, tuttora Lancia è la Casa con il maggior numero di vittorie in questo tipo di competizioni. Un palmares impressionante ottenuto grazie a tecnici e piloti di primo livello, e con vetture sempre all'avanguardia.

A parlare di questo aspetto, nel terzo e ultimo video dedicato ai 115 anni di Lancia, è stato Sergio Limone. Ingegnere, classe 1948, ha partecipato a numerosi progetti sportivi del Gruppo Fiat, come le Alfa Romeo dei campionati turismo e, soprattutto, la Lancia da rally. Lancia ha trasferito il DNA delle corse nelle sue auto, anche quando non erano state concepite espressamente per le gare – ha spiegato Limone – Senza le Lancia, il rally non sarebbe mai stato lo sport di milioni di appassionati, e non avrebbe conquistato così tante prime pagine”. Tanti i modelli che hanno reso possibile tutto ciò, dalla Fulvia alla Stratos, dotata di motore Ferrari e prima vettura a essere stata espressamente concepita per i rally, passando per la 037, ultima trazione posteriore capace di imporsi sulle integrali, fino alla iconica Delta.

Lancia ECV2 regina del Fuori Concorso 2021 a Como

Lancia, l'auto dei VIP

Ma non c'è stata solo la polvere dei rally nella storia della Casa torinese. Oltre che sportività, Lancia ha sempre significato anche eleganza ed esclusività. Tanto che, per decenni, le vetture del brand sono state le preferite di attori, sportivi, reali, registi e celebrità varie. Come Marcello Mastroianni con la sua Flaminia Super Sport Zagato, Brigitte Bardot con la Flavia cabrio, ma anche Claudia cardinale, Anita Ekberg, il principe Ranieri di Monaco e molti altri ancora.

“Attori, modelle e star internazionali scelgono Lancia per affinità – ha spiegato Marco Testa, esperto in comunicazione e società – il Marchio è da sempre una promessa di eleganza italiana, autentica e vera, così come il suo stile di comunicazione”. Gli spot di Lancia, spesso con testimonial d'eccezione, sono stati sempre concepiti come brevi opere cinematografiche, in linea con le ambizioni della Casa, ha spiegato Testa.

Conclusa la trilogia di video – i primi due erano stati dedicati rispettivamente al design e ai nomi delle vetture del Marchio – dedicata ai 115 anni di Lancia, l'appuntamento si sposta al 27 novembre, per celebrare ufficialmente il compleanno della Casa.

Evo by Biasion, il ritorno della Lancia Delta Evo 3

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi