Barcellona  È in arrivo a febbraio la nuova generazione della Mazda 2 che la filiale italiana annuncia in vendita a partire da 13.900 euro nella versione 1.5 a benzina da 75 cavalli. Rispetto al modello precedente è cambiato davvero tutto, in linea con i dettami estetici e tecnici dell’ultima serie di vetture della Casa, dalla CX-5 alla 3. Lo stile è più scultoreo e aggressivo, con la grande presa d’aria che è resa più evidente dalla cornice cromata che si collega ai fari. Il montante anteriore è stato arretrato mentre è stato allungato il passo di 80 mm a tutto vantaggio dell’abitabilità. I motori previsti sono tre, tutti quattro cilindri da 1,5 litri di capacità. I due benzina sono da 75 e 90 cavalli di potenza mentre il turbodiesel eroga 105 cavalli. Gli interni sono moderni e ben rifiniti, con una posizione di guida molto curata sotto il profilo ergonomico, dato che pedaliera e strumentazione sono simmetrici rispetto al conducente. In opzione c’è uno schermo centrale da 7” che ricorda quello di alcune vetture tedesche di prestigio e che dà accesso alla massima connettività con gli smartphone e le applicazioni relative. Sempre in opzione sono disponibili molti sistemi di sicurezza di più recente concezione, dalla frenata automatica in città all’individuazione e segnalazione di altri veicoli nei pressi dell’auto. Una volta impegnata su strada, la nuova Mazda offre una gradevole precisione di guida pur con una regolazione non eccessivamente rigida degli ammortizzatori che avvantaggia il comfort. Lo sterzo è preciso, con una servoassistenza ben calibrata in funzione del tipo di auto. Il motore turbodiesel dichiara consumi contenuti e si lascia usare con buona elasticità anche sopra i 4000 giri. Ottimo anche il tempo di 10”4 in accelerazione da 0 ai 100 orari. La 1.5 a benzina da 90 cavalli ha un cambio che è a sua volta pregevole per precisione degli innesti ma dotato di sole cinque marce invece di sei. Il quattro cilindri a benzina appare bene utilizzabile ai medi regimi ma manca un po’ di allungo a quelli superiori. È comunque allineato, come gli altri due, alle norme Euro 6 in materia di contenimento delle emissioni.

Nuova Mazda 2 - video

Nuova Mazda 2 - foto gallery