Bella versione a tiratura limitata – nonché particolarmente “ispirata” – dell’intramontabile Jimny (diciotto anni quest’anno), fuoristrada autentica in formato tascabile: denominata Shinsei (sacra, inviolabile in giapponese), propone un allestimento specifico ispirato ai modelli 4x4 pionieri della Casa nei primi anni Settanta, inclusa la specifica colorazione giallo senape che accompagnava al lancio le LJ10 e LJ20. 

Numerosi i dettagli interni ed esterni in tinta, completati da ruote in acciaio nere e qualche dettaglio in bianco, mentre l’allestimento interno è arricchito di rivestimenti pregiati, tetto apribile elettrico Webasto (in tela imbottita), climatizzatore manuale, navigatore-hifi Pioneer integrato in plancia. La meccanica è invariata, affidata al consueto e robustissimo connubio tra telaio a longheroni con sospensioni a ponte rigido, motore benzina 1.3 da 85 cv con marce ridotte e cambio manuale (su richiesta si potrà chiedere l’automatico a quattro rapporti): nel fuoristrada vero la “piccina” di Suzuki resta un autentico folletto, capace di passaggi difficili con notevolissima agilità, mentre su asfalto resta piacevole da guidare oltre che maneggevolissima, seppur non molto confortevole in autostrada.

Che peraltro non è certo la sua primaria destinazione d’utilizzo. Vivacela spinta del piccolo motore a benzina specie agli alti regimi, (0-100 km/h in 14”1), non troppo assetato (14,1 km/ litro in media) se si viaggia con passo normale; semplificato con pulsanti elettrici l’innesto di trazione 4x4 e riduttore

Suzuki Jimny, il listino prezzi