Car of the YearOrganizzatore italiano del premio
The Car of the Year

Opel Grandland X, da strada a sterrato senza patemi

Opel Grandland X, da strada a sterrato senza patemi

Ecco come va su strada il SUV medio della Casa tedesca. Leggi qui la prova completa

di Roberto Gurian

23 aprile

Entrata nell’orbita del gruppo PSA, la Opel può sfruttare molte tecnologie cui non aveva accesso in precedenza. Su queste basi è nata la Grandland X, che utilizza dal momento del lancio la piattaforma EMP2, comune tra le altre anche alla Peugeot 3008 e alla Citroën C5 Aircross.

Opel Grandland X Plug In Hybrid: Foto

Opel Grandland X Plug In Hybrid: Foto

300 CV e la trazione integrale: quattro modalità di guida: elettrica, ibrida, trazione integrale e Sport

Guarda la gallery

La scheda tecnica

Lungo la strada di una sempre maggiore elettrificazione dei modelli, anche il SUV di taglia media della Opel dispone di due versioni ibride plug-in che si affiancano a quelle a benzina e turbodiesel della gamma. Di particolare interesse è la più potente delle due, che sfrutta la presenza di due motori elettrici in abbinamento a quello turbo a benzina di 1,6 litri e 200 cavalli.

Rispettivamente da 81 e 83 kW di potenza, sono sistemati davanti e dietro, con il motore elettrico posteriore che rende la Grandland X una vettura a trazione integrale. Esiste anche la versione a due ruote motrici, con la rinuncia al propulsore elettrico dietro e una potenza complessiva di 224 cavalli.

Con 300 cavalli e 520 Nm di coppia massima, la versione ibrida plug-in più potente offre prestazioni di rilievo, con una velocità massima di 220 km/h e un tempo di 7” netti in accelerazione da 0 a 100 km/h. La batteria agli ioni di litio da 13,2 kWh permette comunque di usare la vettura in modalità completamente elettrica per 59 km, secondo quanto dichiarato dalla Opel.

Senza ricorrere al motore termico si possono raggiungere i 135 km/h. Il sistema elettronico di gestione prevede quattro modalità di utilizzo della vettura: ibrida, elettrica, a trazione integrale e Sport (sempre a quattro ruote motrici). A queste si aggiunge la funzione e-Save per il recupero dell’energia elettrica in maniera da riutilizzarla in caso di necessità, per esempio arrivando in città dopo un lungo trasferimento.

Come va su strada

Una volta in movimento, la Grandland X si lascia guidare anche in modo brillante, con la trazione integrale e la gestione dell’energia controllate da un sistema elettronico che comprende più linee di programma di quelle di un grande aereo di linea. Oltre che su strada, il SUV della Opel è in grado di affrontare anche percorsi sullo sterrato e in condizioni difficili grazie proprio alla trazione integrale, come abbiamo avuto modo di verificare su un noto circuito di cross nelle vicinanze dell’aeroporto di Malpensa.

Oltre a ripidissime salite e altrettanto impegnative discese, la vettura supera con facilità anche passaggi nel fango garantendosi una notevole versatilità. Il cambio è automatico a 8 marce, introdotto a sua volta da qualche tempo sulla gamma dei veicoli del gruppo PSA.

I prezzi

Interessante, per concludere, il fatto che in caso di rottamazione si possa arrivare a 11.500 euro di incentivi sommando quelli della Opel a quelli statali previsti. La Grandland X plug-in è in listino a partire da 43.250 euro nella versione a due ruote motrici e da 49.600 euro in quella a trazione integrale.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi