Car of the YearOrganizzatore italiano del premio
The Car of the Year

Test Ford Mustang Mach-E GT: performance a elettroni

Il suo identikit parla chiaro: una supercar, in formato crossover, che porta l'esperienza di guida "full-electric" ad un altro livello

di Diego D'Andrea

5 novembre

Sfondare il muro di diffidenza che ancora avvolge l’arrembante settore della mobilità elettrica, è un'operazione tutt’altro che semplice. Tanto più, quando la roccaforte da espugnare, nel cuore degli appassionati, è quella delle prestazioni e dell’emozionalità.
Per riuscirci (non senza una certa dose di coraggio) Ford ha deciso di schierare in campo, come testa d’ariete, il nome Mustang, lanciando sul mercato l’affascinante Mach-E?GT, supercar 100% elettrica, disponibile finalmente anche in Italia.
Il suo identikit parla chiaro: 487 CV, 860 Nm di coppia massima, e uno scatto da 0 a 100 km/h in appena 3,7 secondi. Il tutto, associato a una trazione integrale “a presa diretta” (da gustare con il driving mode più arrogante tra quelli a disposizione, che privilegia la ripartizione della coppia sull’asse posteriore); e ad un dato sull’autonomia capace di acquietare (almeno in parte) la serpeggiante ansia da ricarica: 500 km nel ciclo misto il numero dichiarato, grazie a una batteria da 88 kWh (alloggiata nel pianale tra i due assi, per tenere basso il baricentro).
Insomma, un involucro da aggressiva SUV/crossover, che cela una sofisticata sport-maschine 100% full-electric con una missione ben precisa: tentare di non far rimpiangere una classica endotermica, attraverso emozioni senza compromessi.

Test Ford Mustang Mach-E GT: la gallery

Test Ford Mustang Mach-E GT: la gallery

Un'auto, che grazie alla buona dose di personalità messa in campo, può essere considerata a tutti gli effetti tra le elettriche sportive più convincenti sul mercato

Guarda la gallery

FORD MUSTANG MACH-E?GT: TECNOLOGIA DI BORDO

Cuore pulsante della Mach-E?GT è una sofisticata power unit composta da due motori elettrici (del tipo sincrono a magnete permanente), posizionati uno all’avantreno e uno al retrotreno. Degne di nota, sono le sospensioni MagneRide di tipo adattivo proposte di serie: grazie all’evoluto sistema di lettura del manto stradale, il fluido magnetoreologico all’interno degli ammortizzatori viene regolato, di volta in volta, per madeguarne la resa alle diverse condizioni. 
Freni anteriori con dischi da 385 mm firmati Brembo, e pneumatici Pirelli dotati di una mescola speciale montati su cerchi in lega da 20’’, completano una dotazione che punta senza mezzi termini a massimizzare tenuta di strada e controllo.
Di serie, ancora, ci sono i sedili sportivi Ford Performance e lo scenografico schermo touch verticale da 15,5'' del sistema di infotainment SYNC (grazie al quale è davvero facile interagire con i numerosi apparati di bordo e setting vari, incluso il particolare switch, che fornisce più carattere all’erogazione simulando il sound del motore). Non manca, inoltre, una ricca dotazione di ADAS (che comprende cruise control adattivo, gestione degli Stop&Go e mantenimento di corsia automatico) a cui si aggiunge un impianto audio B&O con 10?diffusori.

FORD MUSTANG MACH-E?GT: LE GRADAZIONI DEL GUSTO

Sportiva sì, ma anche capace di andare a spasso privilegiando il comfort di marcia. Grazie alle differenti modalità di guida disponibili - Whisper, Active e l’aggressiva Untamed - l’auto cambia carattere con estrema facilità, in base alle circostanze d’uso. Alle tre citate, si aggiunge una quarta modalità, “Untamed Plus” (consigliata dalla Casa per l’uso in pista), capace di sprigionare appieno tutta l’indole selvaggia che ti aspetti da una Mustang, grazie ad un setting dell’elettronica meno invasivo e a una maggiore libertà di manovra.

FORD MUSTANG MACH-E?GT: CARATTERE DA VENDERE

Sono tre le cose che colpiscono immediatamente al volante di questa Mustang: l'accelerazione brutale ai bassi, l’assetto granitico (anche quando si prova a metterla in difficoltà), la capacità di mascherare i 2.273 chili di peso dichiarati.
Affondando senza remore il pedale del gas, si viene letteralmente schiacciati al sedile - per altro confortevole e piacevolmente avvolgente - con una prima parte di erogazione a dir poco esplosiva. Solo oltre i 130/140 indicati, la spinta si appiattisce un po’, senza però perdere vigore. In modalità di guida Untamed, l’assetto generale rigido tende a trasmettere nell'abitacolo ogni imperfezione del manto stradale; più confortevole, la marcia nelle altre modalità, sebbene l'impostazione sportiva del mezzo rimanga il carattere prevalente
Tornando all’assetto di guida, va fatto un plauso alla gestione elettronica, che in maniera silenziosa, da un lato lascia spazio al divertimento, dall’altro, non perde mai d’occhio la situazione. Una caratteristica che emerge chiara quando, ad esempio, si accelera brutalmente in uscita di curva, e i leggeri slittamenti delle gomme vengono immediatamente “domati”. Altrettanto lodevole è il comportamento della ciclistica, come è stato possibile appurare saggiando, per un breve tratto, la modalità “Untamed Plus”: con un setting dell’elettronica minimale, ad emergere sono stati soprattutto l’ottimo lavoro svolto dalle sospensioni, l’eccellente ripartizione dei pesi e la capacità di “sostenere”, senza andare in crisi, anche gli strapazzi più duri. Rollio in curva, praticamente non pervenuto!
Una battuta, infine, sulla frenata, che risulta rocciosa e con un gran mordente fin da subito. Quasi troppo, al punto da far desiderare un pizzico di modulabilità in più nella prima parte della corsa del pedale; soprattutto andando a spasso. 
Tirando le somme, la Ford Mustang Mach-E GT, grazie alla buona dose di personalità messa in campo, può essere considerata a tutti gli effetti tra le elettriche sportive più convincenti sul mercato

FORD MUSTANG MACH-E?GT: IL PREZZO 

Un mezzo affascinante, quindi, proposto ad un prezzo non esattamente alla portata di tutti, che parte da 74.500 euro. Molto interessante, la possibilità di poter sfruttare il FordPass Charging Network, la rete di ricarica che offre un accesso integrato e senza soluzione di continuità alle stazioni di tutta Europa, così da viaggiare ovunque nella massima tranquillità.

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi