La Golf Sportsvan si presenta col restyling al Salone di Francoforte. E sarà sul mercato dal prossimo autunno. Come prevedibile, rimane nel solco della berlina e della wagon, puntando sul comparto hi-tec. Quindi assistenza alla guida e i comandi vocali. Elementi più innovativi rispetto al design.

Il look punta sull’adozione di nuovi gruppi ottici a Led all’anteriore e al posteriore, di serie su ogni versione. Inedito anche il disegno dei paraurti. A disposizione cinque cerchi in lega di tre misure, 16”, 17” e 18”.

La Golf Sportsvan avrà solo propulsori turbo, benzina e diesel. Si tratta di due TDI a gasolio e i tre TSI a verde: i dati di potenza, coppia e consumo non sono stati ancora rivelati. Due dei benzina avranno la disattivazione di due cilindri su quattro. Quella che VW chiama Active Cylinder Management, migliorare l'efficienza.

Hi tech. Come detto, i comandi gestuali sono in dotazione con il Discover Pro (a pagamento) che comprende la navigazione e uno schermo touch da 9,2 pollici. Ci sono anche cinque tasti per gestire il tutto. L’app Media Control permette di usare smartphone e tablet ed è disponibile l’hotspot wi-fi

L’assistenza alla guida prevede numerosi sistemi. La frenata automatica di emergenza con monitoraggio dei pedoni. Il Traffic Jam Assist, utile a nel traffico rallentato e a interruzione fino ai 60 all’ora. E ancora l’Emergency Assist, l’assistenza al parcheggio e al trasporto rimorchi durante la retromarcia.

C’è il Security & Service avvisa degli incidenti, offre assistenza stradale e gestisce il servizio di prenotazione della manutenzione.