Škoda presenta al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra un nuovo concept per la micro mobilità urbana. Si tratta di Klement, prototipo di electric bike che si prefissa l’obiettivo rendere più semplici gli spostamenti quotidiani in quelle aree urbane densamente popolate.

Klement è stato sviluppato per soddisfare le richieste e i bisogni di un target giovane che cerca alternative valide e soprattutto sostenibili all’automobile e ad altri mezzi che utilizzano combustibili fossili. Klement è molto semplice da utilizzare, frena e accelera come un hoverboard, inclinando i pedali avanti o indietro, distribuendo il peso che si esercita sul pedale stesso. È equipaggiato con un motore 4kW che permette all’e-bike di accelerare fino a 45 km/h e ha un’autonomia di 62 km.

L’e-bike di Škoda è all’avanguardia anche per quanto riguarda la connettività: un supporto per smartphone con ricarica induttiva è posizionato sulla traversa dietro il manubrio. Da segnalare, inoltre, la funzione Coming Home, la chiamata d’emergenza automatica e la diagnostica e manutenzione remota.

"Presentando Klement al Salone Internazionale dell’Automobile di Ginevra, mostriamo la nostra prospettiva sul futuro: sostenibile, innovativa, elettrica e dal design moderno - spiega Guido Haak, responsabile del Management del prodotto della casa automobilistica ceca - La micro- mobilità sta diventando sempre più importante nelle città. Klement è un veicolo all’avanguardia, dinamico e facile da usare e permette al Brand di parlare a Clienti più giovane e rispettosi dell’ambiente.Stiamo perciò valutando se e come questo emozionante concept di mobilità potrà aggiungersi al nostro portfolio in futuro."