Esagerato lo è già con le quattro ruote al loro posto, GMC Sierra 2500HD. Se, poi, ai cerchi si sostituiscono i cingoli e diventa Sierra All Mountain Concept, la trasformazione verso gatto delle nevi è a un passo. Il pick up offre un’interpretazione tutta invernale, destinata a muoversi tra le nevi di Vail, Colorado, dove sarà esposto per tutta la stagione sciistica. Impensabile altro impiego. 

E’ l’alternativa alla motoslitta, con tanto comfort in più e doti da arrampicatrice da dimostrare. Dal pick-up di 5 metri e 84 centimetri, in versione Crew Cab Denali, GMC ha trasformato il Sierra installando cingoli Mattracks 150, specialista nell’offerta di soluzioni che sappiano mordere ogni terreno. Il motore è un V8 turbodiesel da 6,6 litri - non esattamente una scelta green per muoversi tra i boschi -, che sviluppa 445 cavalli e 1.233 Nm di coppia motrice, trasferita ai cingoli tramite un cambio automatico 6 marce Allison. Un esemplare simile, realizzato però su base Sierra 2500HD All Terrain X, verrà esposto al Salone di Los Angeles.

Sierra HD, esagerazione yankee

Grafica e artigli al terreno a parte, altre modifiche caratterizzano il concept GMC All Mountain, dalle luci a led da 76 centimetri poste sotto la  calandra a quelle installate nei vani ruota, proseguendo con la copertura morbida del cassone, dove sono stati installati dei porta-snowboard firmati Thule, replicati in coda e completi di spazio per gli sci. Il double cab personalizza anche gli interni, con la proposta di un audio Kicker.