Opel OnStar, il servizio di connettività e assistenza personale del marchio di Russelsheim, è ormai attivo quasi in tutta l’Unione Europea: Bulgaria, Cipro, Repubblica Ceca, Danimarca, Estonia, Finlandia, Gibilterra, Grecia, Ungheria, Islanda, Lettonia, Lituania, Malta, Norvegia, Romania, Slovacchia, Slovenia e Svezia. Il servizio è offerto in diciannove lingue e in nove paesi - Austria, Repubblica Ceca, Francia, Irlanda, Portogallo, Romania, Germania, Paesi Bassi, Spagna e Regno Unito – prevede anche l’hotspot Wi-Fi.

Dal debutto, nell'agosto del 2015, OnStar ha registrato più di 5,5 milioni di interazioni attraverso il telefono, mediante l’app per smartphone, il sito web o il tasto blu di OnStar. Fino al mese di ottobre 2016 compreso, Opel OnStar ha ricevuto circa 880.000 chiamate dai clienti e ha inviato 830.000 email mensili contenenti la diagnostica del veicolo. Su internet, i clienti sono entrati nel portale web dedicato a Opel OnStar più di 1.000.000 di volte e hanno lanciato la app più di 3,1 milioni di volte. In tutto ciò, bisogna considerare che attualmente una nuova Opel su due consegnata ai clienti è dotata di OnStar.

Il sistema consente agli automobilisti di contattare in pochi secondi un operatore  e non un computer con una voce registrata. O si attiva automaticamente in caso di emergenza. Prendiamo l'esempio della signora Serrano, coinvolta in un incidente con un’altra vettura con conseguente scoppio degli airbag. I sensori della sua Zafira hanno avvisato automaticamente uno specialista OnStar il quale ha contattato i servizi di emergenza e le ha tenuto compagnia attraverso l’altoparlante della vettura. 

Inoltre servizio di connettività e assistenza personale può essere utilizzato anche per chiudere e sbloccare le portiere in remoto, per inviare indicazioni stradali direttamente al navigatore installato in fabbrica e per mandare email relative alla diagnostica del veicolo e conseguente stato di utilizzo. Grazie a OnStar e all’app myOpel, inoltre, si può programmare comodamente dal proprio smartphone il navigatore integrato nella vettura. Basta inserire la destinazione sul telefono o selezionarla dalla rubrica per poi inviarla alla vettura premendo un tasto.

Per prevenire le multe relative al parcheggio, gli utenti di myOpel possono impostare un timer che ricordi quando l’orario di sosta sta per scadere. Opel OnStar può anche essere di aiuto in caso di furto, sia con la localizzazione che con il blocco dell’accensione che consente di inviare un segnale al veicolo per impedire al motore di avviarsi. Opel OnStar è disponibile su tutte le Opel, gratuito per il primi 12 mesi e poi acquistabile con un abbonamento annuale che in Italia costa 99,50 euro.

OPEL CROSSLAND X, LA MERIVA DIVENTA CROSSOVER