Si fa presto a dire e soprattutto a fare un test drive. Ormai è diventato un must per tanti, quasi tutti, compresi noi sulle nostre testate - quotidiani, periodici e web - che con i motori hanno un feeling praticamente naturale, da un certo Enzo Ferrari in poi. Solo che non poteva bastare, serviva qualcosa di più, di diverso. Non necessariamente un “famolo strano” di verdoniana memoria. Ma qualcosa capace di ricreare, se non costruire, comunque alimentare un rapporto più intenso, vero, decisamente interattivo tra noi e i lettori, che negli anni si sono trasformati in utenti e ora anche in follower, in un unico fiume capace di abbracciare le pagine e gli articoli dei giornali, come i video del web e i commenti dei social.

È ancora presto per spiegarvi tutto, ma sappiate che nei prossimi giorni troverete sui portali di corrieredellosport.it, tuttosport.com e su auto.it tutte le istruzioni per partecipare a questa nuova avventura che non vedrà come sempre solo noi giornalisti in prima fila a “pontificare” su questa o quella macchina, su quel modello e il suo preziosissimo optional. Ma di volta in volta cercheremo di condividere con chi di voi ne ha voglia, intenzione e passione tutto quello che sappiamo sulle varie vetture di cui potremo disporre.

Un modo di scendere in strada, per metterci a disposizione, accanto a voi, di accompagnarvi in questo percorso, di condividere conoscenze ed esperienze e, perchè no, anche passioni. Da queste parti ne abbiamo in abbondanza. Possiamo definirci da sempre, come Gruppo, la Casa dell’Auto, e abbiamo pensato fosse giusto e corretto fare in modo che anche chi ha la pazienza di seguirci possa per un giorno, anche per qualche ora, vivere con noi le nostre stesse emozioni e difficoltà nel comprendere magari qualcosa che ci è ostico.

Saremo in prima persona nella macchina del test drive, accanto a voi, in modo che possiate apprezzare appieno le qualità delle singole vetture. E lo faremo non solo a Roma ma addirittura in altre tre città diverse e dopo questo test drive interattivo avrete modo di visitare le nostre redazioni e di essere, se volete, anche giornalisti per un giorno, scrivendo un pezzo sull’esperienza di guida che avete avuto modo di fare. Oltre a ricevere numerosi “ricordi” dell’esperienza.
No, decisamente, non tutti i test sono uguali. Questo ve lo ricorderete sicuramente, lascerà il segno.

E...dimenticavamo, memorizzate queste tre lettere TDE.
No, non è una nuova motorizzazione Diesel, ma una sigla che imparerete presto a riconoscere. Buon test drive a tutti!