Design

La C 220 SW vuole porsi al vertice della categoria. In quanto a prezzo, con 41.670 euro, lo è già. Davanti ad Audi e BMW

Come è logico per questa specifica versione, la station wagon è destinata a chi ha esigenze di spazio di varia natura. La cura dei progettisti è stata anzitutto quella di studiare un vano posteriore all’insegna della massima funzionalità, nel rispetto dei canoni estetici introdotti con la nuova gamma. L’operazione appare riuscita, con la parte aggiunta bene integrata nel posteriore dell’auto. I montanti dietro sono arcuati in maniera da dare slancio alla superficie vetrata laterale. I mancorrenti sul tetto sono ovviamente di serie e disegnati in maniera da poter utilizzare una serie di accessori studiati su misura. Tra questi sono da segnalare i portabici e i portasci, senza dimenticarsi di tutti gli altri vari sistemi di trasporto disponibili. Il vano bagagli, da parte sua, può arrivare a un volume massimo di 1500 litri partendo da una già ragguardevole base di 485 litri. Bene accessibile e ottimamente conformato, il bagagliaio può essere dotato di sistemi di ancoraggio e alloggiamento degli oggetti che ne migliorano ulteriormente la versatilità. Su tutti il sistema di rotaie e barre Easy Pack (optional da 256 euro).

La scelta di differenziare il frontale in base all’allestimento piace molto agli italiani: la maggior parte dei clienti preferisce la più sportiva Avantgarde, con la “stellona” in mezzo alla calandra.

È comunque certamente praticissimo anche il dispositivo di apertura e chiusura elettrica del portellone (a richiesta a 427 euro) di cui è dotato per esempio l’esemplare in prova. Alla funzionalità del piano di carico si aggiungono le doti già apprezzate sulla berlina. Si comincia con la qualità dei materiali per continuare con l’abitabilità e concludere con una notevole affidabilità di guida. Tra le varianti disponibili una delle più ambite in Italia è la C 220 CDI, dotata del più potente dei due motori turbodiesel di 2148 cm3 in listino, cioè quello da 170 cv. L’abbiamo scelta per la prima prova approfondita nella versione Avantgarde. Tra gli equipaggiamenti di serie sono da ricordare il navigatore satellitare, i cerchi in lega a cinque razze sdoppiate da 17” e il climatizzatore automatico con regolazione differenziata su due lati dell’abitacolo, anche se la lista di accessori in opzione rimane piuttosto lunga. Con un prezzo di 41.760 euro, la C 220 CDI SW Avantgarde si piazza ai vertici della categoria di appartenenza. È infatti più costosa della BMW 320d Touring da 177 cv (39.100 euro) e della A4 Avant 2.0 TDI (35.300 euro), quest’ultima però destinata ad elevare il suo prezzo con l’imminente debutto del nuovo modello.