Presentazione

Sono stati dalla parte dei bottoni, chiamandola SuperVeloce. Potevano anche azzardare un “ TremendamenteVeloce”, oppure un “ Oddioquant'èVeloce”. Perché questa Lambo, scherzi a parte, è realmente uno degli oggetti a quattro ruote più veloci del pianeta.
Di sportive, in quasi venticinqueanni di lavoro, ne sono passate parecchie sotto i nostri ferri. Questa, facendo mente locale, è forse quella che ci ha più impressionato: sia per prestazioni velocistiche pure, sia per l'adrenalina che è in grado di scatenare quando la guidi. Sono bastati cento chili di peso in meno, trenta cavalli in più e un'adeguata cura aerodinamica per cambiare totalmente volto alla Murciélago. Che per carità, già di suo è una supercar coi fiocchi. Ma forse più adatta da sfoggiare sulla Strip di Las Vegas o per le strade di Abu Dhabi, piuttosto che da spianare in pista.
La SV è invece estrema, diabolica e senza compromessi. E riesce a miscelare la straordinaria velocità rettilinea tipica delle 12 cilindri di Sant'Agata Bolognese a un handling da vero animale divoratore di cordoli.