Presentazione

Diciamo che è abbastanza leggera, piuttosto che Superleggera. Perché sulla nostra bilancia, col pieno di liquidi e benzina, il vantaggio fra la nuova LP570-4 e la Gallardo standard da cui deriva si limita a 45 chili di differenza, anziché i 70 promessi. E rispetto alla Superleggera del 2007, che sposava la medesima filosofia dei “meno chili- più cavalli”, ci sono addirittura a 90 kg a favore della precedente edizione.
È un problema tutto ciò? Affatto, perché alla fine della conta vien fuori che la nuova Superleggera è comunque uno degli oggetti su quattro ruote più veloci che esistano in commercio; sia sul dritto, ma pure in curva. Tanto per dare una misura, se davanti alla Superleggera c'è un chilometro dritto e sgombro, partendo da ferma ne uscirà tenendosi dietro ai quattro rumorosissimi scarichi qualsiasi vettura cheautoabbia mai provato in tempi recenti.
Tutte tranne due: Porsche Carrera GT e Lamborghini Murciélago SV, e hai detto niente... Esatto, la Superleggera esce dal chilometro a 266 km orari coprendolo in 20”24, circa due decimi più lenta delle sorellona (19”42 la Porsche!). E tagliato questo traguardo con la quinta innestata e il V10 che urla, non serve tanta strada in più per sparare dentro la sesta e stenderla quasi fino a limitatore, a quota 8500 per una velocità effettiva di 325 orari. Questa Lambo è un missile, insomma, che però frena e curva con cognizione di causa: se ci si attacca con decisione ai carboceramici, per fermarsi da 100 km orari sono sufficienti 2”22, pari a 30,4 metri che è il valore più basso in assoluto che i nostri strumenti abbiano mai registrato; ma anche da velocità più consone alla Superleggera le decelerazioni sono pazzesche, come testimoniano i 78,4 metri da 160 km/h in 3”66.
Finora non abbiamo ancora girato di un grado il volante; ma quando arriva il momento di farlo, la Superleggera soddisfa sia il cronometro, sia il polso del guidatore. Nel primo caso, i numeri confermano il passo in avanti in termini di handling: con 2'43”99 sulla nostra pista di Balocco, la LP570-4 è più veloce di 2 secondi rispetto alla Gallardo LP560-4 e di 1” nei confronti della velocissima Superleggera ‘07. Ma soprattutto, l'ultima Lambo è decisamente meno apprensiva di quella standard sul veloce, sfoggiando appoggi molto più saldi e una notevole stabilità del retrotreno.