Presentazione

Se è pur vero che le questioni estetiche sono del tutto soggettive, la versione 2008 della Subaru Impreza WRX a due volumi non ha convinto più di tanto, visivamente parlando.
Questo nonostante le gratificanti “aggiunte” di taglio sportivo, quali i passaruota sensibilmente allargati o la vorace presa d'aria sul cofano che alimenta l'intercooler. A grande richiesta, come si suol dire, è stata così recentemente messa a listino la versione STi-S a 4 porte, che ha subito incontrato il favore degli appassionati di queste berline di impostazione rallistica o quasi.
Che non sia una questione di abitudine o di tradizione fine a se stessa, appare evidente a prima vista: nonostante quella dell'aggiunta del bagagliaio — e del relativo vistoso alettone — sia in pratica l'unica differenza nella carrozzeria, a parte qualche ritocco nel frontale e poco più, è indubbio che la linea di questa versione appare nettamente più equilibrata e appagante. Nella vista laterale, l'alto profilo del baule conferisce un design più a freccia all'intera vettura, che quindi risulta meno tozza e più filante. Migliorando anche dal punto di vista del Cx, fra l'altro, tale da far guadagnare teoricamente 5 km/h in velocità, che permettono di definire questa versione — che peraltro viene battezzata unicamente WRX STi e non Impreza, anche se di fatto lo è — “la più veloce di sempre“.