Presentazione

Le cosiddette ammiraglie, cioé quelle berline tre volumi che sforano i cinque metri di lunghezza e che si pongono al top della gamma, hanno due tipi di clienti: quelli che guidano e quelli che si fanno trasportare seduti dietro.

Chi appartiene a quest'ultima categoria può continuare tranquillamente ad acquistare la BMW Serie 7, oppure l'Audi A8 o la Mercedes Classe S. Ma se siete fra quelli che desiderano ancora guidarsela, l'ammiraglia, allora non ci sono scuse: una BMW 6 Gran Coupé, ma anche una A7 Sportback o una Mercedes CLS, sono decisamente meglio.

Abbiamo volutamente citato due volte il solito trittico delle tedesche perché questi sono i fatti. Da quando Mercedes si è inventata la berlina-coupé, con la prima CLS già nel lontano 2004, il segmento di ferro delle ammiraglie ha iniziato a scricchiolare. Perché i clienti hanno capito che con una di queste quattro porte dall'aspetto dinamico, l'unico sacrificio rispetto alla tre volumi classica è soltanto qualche difficoltà in più in fase d'accesso ai sedili posteriori, proprio per via dell'andamento discendente del padiglione.

Ma del resto, non ci sono paragoni: a parità di confort, dotazioni e spazio interno una berlina- coupé non ha quasi niente da invidiare a una ammiraglia. E in più, la berlina-coupé offre un design decisamente più dinamico che spesso corrisponde a un comportamento stradale che va di pari passo con lo stile, senza considerare poi che il listino è quasi sempre inferiore alla rispettiva ammiraglia con pari motorizzazione. Pertanto, i costruttori tedeschi hanno deciso di picchiare duro verso questa direzione, anche perché le tre volumi classiche hanno trovato nuova vita nei mercati emergenti come la Cina, dove sono richiestissime specie in versione a passo allungato.

Questo preambolo per dire che anche nel caso di BMW, l'ultima arrivata fra le berline sportive, a nostro avviso vale più una 6 Gran Coupé rispetto alla Serie 7, sempre che apparteniate alla categoria dei guidatori e non dei “trasportati”. Con un passo più lungo di 113 mm rispetto alle Serie 6 Coupé e Cabrio, la Gran Coupé riesce infatti ad offrire uno spazio più che adeguato ai passeggeri posteriori senza perdere slancio sotto profilo del design, che al pari delle sorelle a due porte continua ad essere dinamico, equilibrato ed estremamente accattivante.