Peugeot 208, prova del 3 cilindri turbo

Peugeot 208, prova del 3 cilindri turbo
Godibilissima. Si fa apprezzare per l'assenza di problemi e di preoccupazioni particolari mentre alla guida

di Maurizio Voltini

6 marzo 2016

Interni

Peugeot 208, prova del 3 cilindri turbo 4

Simil cockpit

La 208 è stata rivista nei rivestimenti ma non nel concetto i-Cockpit con la strumentazione alta

GAMBE LIBERE MA NON PER IL QUINTO

Sedili comodi anche dietro, in più c’è parecchio spazio per le gambe (tranne quelle del quinto occupante, per via del tunnel) un po’ meno invece ad altezza spalle. Il bagagliaio è profondo e capiente di partenza (pur con una certa soglia da scavalcare) con i suoi 311/1152 litri, ma la regolarità si perde quando si va ad abbattere lo schienale.

POCO MENO CHE SPORTIVI

Quasi sportivi i sedili della 208, con rivestimenti misti. Per le regolazioni manca solo quella lombare, ma l’inclinazione non è continua.

SI PARTE CON SEI FUNZIONI

Dalla “home” si gestisce quasi tutto in modo rapido e intuitivo. Molti i parametri auto impostabili a piacere.

 

  • Link copiato

Peugeot 208, prova del 3 cilindri turbo

Torna su

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi