Gli artigli del Leone hanno lasciato segni interessantissimi con una tre volumi di rottura, berlina che prova a fare la coupé, Peugeot 508. Ora tocca a nuova Peugeot 508 SW, che è il verbo declinato a favore di chi necessita spazio a bordo per i bagagli, offerto senza rinunciare all'originalità di portiere simil-coupé, grazie all'assenza della cornice intorno ai finestrini. In 4 metri e 78 centimetri si sviluppa un progetto nato sul pianale EMP2, capace di offrire un volume di carico nel bagagliaio pari a 530 litri se la misurazione si ferma ad altezza cappelliera.

Il cambio di passo radicale non è solo nel design, nei tagli e nelle nervature che vestono la station wagon, è nelle dimensioni, con una quota in altezza ben 6 centimetri inferiore alla vecchia 508 “essevù”, una distanza tra gli assi di 2 metri e 79 centimetri, che è specchio spesso fedele di quanto si riesca a star comodi a bordo. Altro "termometro": i 27 gradi di inclinazione dello schienale, bel supporto ai passeggeri posteriori sulle lunghe distanze.

Le attenzioni alla dinamica di marcia e alla qualità della vita a bordo si leggono anche in altri dettagli. Nei supporti motore ammortizzati, ad esempio, come nelle sospensioni adattive (a richiesta). Peugeot 508 SW GT e GT Line saranno le interpretazioni maggiormente caratterizzate verso il turismo veloce, credenziali giustificate da motori turbo benzina e Diesel con sufficienti alternative a coprire una fascia di potenze tra i 160 e i 225 cavalli. Tutti con l'offerta di serie del cambio automatico 8 marce, i benzina 1.6 PureTech (180 e 225 cavalli) come i BlueHdi 160 e 180 cavalli. Sarà il Diesel 1.6 BlueHdi 130 cavalli a offrire una duplice opzione, affiancando una versione manuale 6 marce all'EAT8.

Cambio automatico che, sulle motorizzazioni PureTech, ottimizza gli attriti interni nella modalità d'utilizzo Eco, stratagemma utile a ridurre i consumi fino al 3%. Una gamma di motori disponibile dal lancio sul mercato, in Europa a inizio 2019, dopodiché, nella seconda metà del prossimo anno, toccherà alla versione ibrida plug-in entrare in scena: elettrico abbinato al turbo benzina. Varrà un'autonomia di marcia in modalità elettrica pari a 50 km e il necessario ricorso al pacco batterie di alimentazione del motore elettrico non inciderà sul volume di carico essendo posto al di sotto dei sedili posteriori.

Schienali abbattibili, per incrementare la capacità di carico fino a 1.780 litri, sfruttabili al meglio grazie al pavimento perfettamente liscio. Certi dettagli contano parecchio nel descrivere una wagon, che di spazio e versatilità fa i punti cardine della sua stessa esistenza. Ecco, così, scoprire i 6 centimetri di abbassamento della soglia di carico, l'ampliamento della larghezza di 2,4 centimetri, l'offerta del portellone motorizzato e ad apertura keyless, nonché degli accessori per assicurare il carico, con quel tocco premium dato dagli elementi in alluminio (a richiesta) integrati sul fondo.

Ha le soluzioni e i dispositivi che ci si aspetta da un prodotto del segmento D, nuova Peugeot 508 SW. Ha i gruppi ottici full led adattivi, gli ADAS di ultima generazione – tra radar notturno Night Vision, Adaptive Cruise Control con funzionalità stop&go, riconoscimento dei cartelli di Stop e Divieto d'accesso oltre i canonici limiti di velocità, Active Safety Brake attivo tra i 5 e i 140 km/h con rilevamento dei pedoni e dei ciclisti anche di notte, parcheggio autonomo e Lane Keep Assist attivo -, proseguendo con il marchio di fabbrica Peugeot: l'i-Cockpit di ultima generazione. Servizi connessi, ovviamente, anche legati alla manutenzione dell'auto con il Peugeot Connect Pack, proseguendo con i protocolli di mirroring dello smartphone, fino alla navigazione 3D Tom Tom connessa e l'audio premium Focal.