Scende dal piedistallo, quello del Salone di Los Angeles, dal quale si è presentato come primo crossover elettrico del marchio, per scendere in strada. Jaguar I-PACE sarà realtà, pronta per il debuitto sul mercato, nel 2018, nell'attesa ha girato nei dintorni dell'Olympic Park di Londra, per farsi osservare da altra prospettiva, immerso nella quotidianità. Ed è importante anche per i designer misurare la febbre e le reazioni del pubblico, nel contatto ravvicinato con un nuovo modello.

Tanto più quando rappresenta una frontiera del tutto nuova per Jaguar, quella dell'elettrico. «Il feedback ricevuto sulla Jaguar I-PACE Concept è stato fantastico. Abbiamo infranto tutte le regole per creare un veicolo con un look da supercar, prestazioni sportive e la versatilità di un SUV. Ha sorpreso molte persone e l’entusiasmo generato dal nostro primo veicolo elettrico ha superato le mie aspettative.

Jaguar I-PACE, i segreti del giaguaro elettrico

 Guidare la concept in strada e vederla nel mondo reale è molto importante per i progettisti. In questo modo è possibile cogliere il vero valore della spettacolare silhouette e delle possenti proporzioni della vettura rispetto alle altre. I-PACE Concept incarna il design della futura generazione di veicoli elettrici. Per me, il futuro dell’automobilismo è già  arrivato», le parole di chi ha firmato lo stile, Ian Callum, direttore del design Jaguar.

A Francoforte si mosterà nella configurazione definitiva, pronta per il debutto, nel 2018 il via alla commercializzazione. Il concept si è presentato a Los Angeles con due motori elettrici, batterie agli ioni di litio, da 90 kWh e 500 km di autonomia dichiarata, con prestazioni velocistiche da sportiva: 400 cavalli e uno zero-cento da 4". Il "pieno" o quasi, l'80% di carica delle batterie, si fa in 90 minuti, collegandosi a una colonnina rapida da 50 kW.