L’avanguardia hi-tech legata all’elettrico copre più fronti, dalle possibilità offerte sulla composizione dei pacchi batterie fino alle soluzioni di ricarica, alla quale guardano Hyundai e Kia per prospettare un futuro ad altissima automazione, tecnologia che corre veloce, come spesso accade corre più rapidamente delle normative vigenti.

Anno 2025, elettrico diffuso e comune come oggi è un miraggio, ricarica a induzione integrata sulle auto. In questo quadro ecco inserirsi il sistema di Automated Valet Parking, ovvero, lasciare che sia l’auto a recarsi nel parcheggio libero più vicino, effettuare le operazioni di ricarica in autonomia e tornare a disposizione del guidatore “su chiamata”, via smartphone.

Nodi tecnici e normativi è chiaro come, allo stato attuale, si frappongano alla completa realizzazione di un tale sistema, su tutti l’autorizzazione alla circolazione di veicoli a guida autonoma di Livello 4. Potrà essere realtà nel 2025 e negli anni a seguire, è un passaggio centrale per immaginare qualsiasi automazione che consenta ai veicoli di muoversi su strade aperte al pubblico senza guidatore a bordo.

Altro scenario potrebbe aprirsi, più realistico, negli spazi privati, parcheggi dotati di un’infrastruttura di ricarica a induzione. Il sistema di ricarica wireless con “parcheggiatore” autonomo sviluppato da Hyundai e Kia prevede che le auto elettriche siano in grado di posizionarsi autonomamente sulla piattaforma di ricarica, completare l’operazione e liberare lo slot per l’utilizzo da parte di un altro veicolo. Come? Ricercando un altro posto libero all’interno del parcheggio.

La comunicazione, ovvero lo scambio dati, è continuo tra tre componenti essenziali: auto, struttura del parcheggio (per l’invio delle informazioni sulla postazione di ricarica libera o occupata), sistema di ricarica (ad aggiornare sullo stato dell’operazione). Il tassello del guidatore, nella visione Hyundai e Kia, è esterno, opera sullo smartphone per impartire il comando “trova un parcheggio e ricarica le batterie” così come per richiamare l’auto per salire a bordo.

Hyundai Santa Fe, addio chiavi con il lettore di impronte

L’Automated Valet Parking System con sistema di ricarica wireless è presentato dalle due case coreane come una risposta a un futuro nel quale, alla sempre più ampia diffusione dei veicoli elettrici, si avrà un sovraffollamento dei parcheggi e delle postazioni di ricarica. Operazioni che dovranno essere sempre più rapide, grazie a sistemi ad alto voltaggio, sperimentati già oggi con tensioni d’esercizio fino a 800 volts via cavo, centrali perlomeno quanto la necessità di ampliare l’autonomia di marcia per singola carica.

Porsche e BMW, ricarica ultraveloce con FastCharge

Nei piani di Hyundai e Kia, dal 2021 inizierà la commercializzazione di veicoli autonomi all'interno di smart cities, primo passo verso la prospettiva di auto completamente autonome da lanciare sul mercato nel 2030.