Si erano perse le tracce dell’idea un po’ folle di Lister: produrre il suv più veloce al mondo. Conferma le intenzioni, l’azienda britannica. E svela una sigla: Lister LFP. Partire dalle Jaguar più veloci e potenti, per alzare l’asticella delle prestazioni e del dinamismo. Non poteva che essere F-Type l’opera prima del nuovo corso Lister, Thunder diventata poi LFT-666.

Il secondo passo coinvolge F-Pace, suv in grado di soddisfare la voglia di velocità in versione SVR, con motore V8 sovralimentato da un compressore volumetrico, per 551 cavalli che aiutano a correre fino a 283 km/h.

Il confronto con quanto promette Lister LFP semplicemente non regge. Velocità massima di 320 km/h, scatto da zero a cento in poco più di 3,5 secondi (riferimento sullo 0-96 km/h) e motore da circa 680 cavalli. Sarà ancora il V8 da 5.0 litri impiegato dalla coupé LFT-666, sulla quale sviluppa 675 cavalli. La personalizzazione Lister interviene sul design e sui materiali, con un impiego maggiore di fibra di carbonio all’esterno come nell’abitacolo. L’annuncio delle specifiche definitive del progetto, sul quale sono già aperti gli ordini – con un prezzo di partenza fissato a 155 mila euro –, è atteso nel corso delle prossime settimane.

Super suv, dalla Range Rover all'invasione degli ultracorpi

Dovesse confermare le prestazioni dichiarate, Lister LFP supererebbe di circa 20 km/h la velocità massima dichiarata (genericamente "oltre 300 km/h) da Maserati Levante Trofeo – spinto però da un V8 3.9 litri da 590 cavalli – e da Bentley Bentayga W12 da 608 cavalli, allineato ai 301 km/h. Rispetto a Lamborghini Urus, invece, il delta velocistico di "ridurrebbe" a 15 km/h, conservando Lister anche il primato di potenza: 680 cavalli contro i 650 del V8 4 litri di Urus.