Dopo aver conquistato il mondo della tecnologia, con tablet e smartphone, Huawei adesso mira dritto alle auto autonome.

Huawei, un Ocean di dati e connessioni per l'Internet dei veicoli

Sono sempre di più le voci che vogliono il colosso cinese impegnato per sviluppare intelligenze artificiali che saranno le basi di questi veicoli in fase di realizzazione. Secondo quanto riporta il Financial Times, l'idea di Hauwei è quella di instaurare collaborazioni con case automobilistiche non solo cinesi, ma anche giapponesi ed europee.

Guida autonoma, anche in Italia scatta la rivoluzione 5G

D'altronde le parole di Dan Wenshuan, responsabile della strategia dell'azienza, sono chiare. Il fatto che il 70% del valore delle auto elettriche dipenda dai sistemi di intelligenza artificiale, secondo il suo parere, indica una direzione piuttosto precisa, come ci tiene a specificare il quotidiano economico-finanziario inglese. Una direzione che punta non tanto a far diventare Huawei una casa automobilistica, bensì ad aggiungere alle sue skills la dicitura “fornitore di auto del futuro”.

Huawei, l'auto connessa passa anche da Reggio Emilia

Un cambiamento non da poco: il colosso si aprirebbe, infatti, a un ulteriore mercato. E vista la delicata situazione degli ultimi mesi tra Cina e Stati Uniti, viene da dire che se ne vedranno delle belle.