Miami

Dopo la coupé anche nella variante a due ruote motrici, la Huracán allarga i suoi orizzonti con l’arrivo della Spyder. La versione trasformabile della più recente Lamborghini è un oggetto indispensabile soprattutto sul mercato americano, che continua ad essere largamente il più redditizio per il marchio di S. Agata Bolognese.

Vista in anteprima al Salone di Francoforte, la nuova sportiva conferma tutto il suo fascino anche su strada. Uno dei punti forti è nella capote in tela a tre strati che si apre e si chiude in soli 17” anche in movimento sino a 50 km/h. È stata studiata per ridurre al massimo la rumorosità a bordo, con una forma che rispetta il disegno ad esagono delle superfici vetrate laterali, caratteristico della coupé.

L’altezza della vettura è ridotta a soli 118 cm, con i roll-bar a fuoriuscita automatica che proteggono gli occupanti in caso di ribaltamento. Una volta scoperto l’abitacolo, si possono notare le profilature dietro i sedili, concepite per migliorare i flussi aerodinamici e ridurre le turbolenze a bordo. Ai lati sono previste due deflettori frangivento che si possono rimuovere.

Il sottile lunotto posteriore si alza e si abbassa invece tramite un comando elettrico. La capote è volutamente leggera per abbassare il più possibile il baricentro, con un peso complessivo a vuoto della Spyder che è pari a 1542 kg contro i 1422 della coupé. La meccanica è identica a quella della coupé, con il noto 10 cilindri di 5,2 litri da 610 cavalli che permette di raggiungere i 324 orari indifferentemente dal fatto che l’auto sia scoperta o meno. In accelerazione il tempo dichiarato per toccare i 100 orari con partenza da fermi è di 3”4.

Un breve assaggio a velocità purtroppo forzatamente contenute sulle strade attorno a Miami ci ha permesso di verificare che non ci sono sostanziali differenze di utilizzo della Spyder, salvo ovviamente la possibilità di aprire e chiudere la capote. Il cambio a doppia frizione è lo stesso, così come la possibilità di scegliere le solite tre modalità di utilizzo della vettura: Strada, Sport e Corsa. Il prezzo di listino è stato fissato a partire da 227.450 euro più messa in strada.