Cresce l’attesa per l’uscita di Project CARS 3, nuovo capitolo della saga racing creata da Slightly Mad Studios nel 2015 e in procinto di venire pubblicato per le solite piattaforme - PC, Playstation e Xbox - nel 2019.

Gran Turismo: oggi debuttava il mito del racing game

Ad alimentare l’hype per il videogame ci ha pensato direttamente Ian Bell, amministratore delegato dell’azienda sviluppatrice, che su Twitter ha pubblicato un post in cui afferma che il terzo Project CARS sarà una “rivoluzione”.

UN “GAME CHANGER”

Bell ringrazia già il suo staff per aver portato il gioco alla perfezione. E nonostante si renda conto di poter essere “accusato” di troppo ottimismo, lui definisce il nuovo Project CARS un “game changer”, pronto a cambiare per sempre il settore videoludico racing.

Auto e videogames: i titoli da non perdere

OBIETTIVO: DIVERTIMENTO

Il post ha naturalmente scatenato le domande degli utenti. A una di queste, Bell ha aggiunto che Project CARS 3 sarà “il 200 %” meglio dei precedenti, e che non riesce a smettere di giocarci. Un’altra considerazione interessante è arrivata rispondendo a un fan, il quale ha elencato le migliorie che vorrebbe vedere inserite nel nuovo titolo: un nuovo sistema di valutazione dei piloti e un rinnovamento qualitativo dei circuiti, dei limiti e della penalità.

Bell ha quindi risposto che l’obiettivo di Slightly Mad Studios è stato quello di riportare il divertimento nel sim racing: riuscire quindi a far riemergere nel giocatore la voglia di prendere un joystick in mano, correre e vincere una gara.

Insomma, ci si aspetta una “rivoluzione”. Tanto che s’inizia a vociferare che il titolo possa essere proprio “Project CARS Revolution”.