Una Tesla Model 3 Performance ha vinto la 1000 Miglia Green, la prima gara di regolarità in puro stile 1000 Miglia dedicata a vetture al 100% a batteria o ibride. A trionfare è stato l’equipaggio numero 25 composto dalla coppia di Moncalieri GianMaria Aghem e Rossella Conti.

Seconda classificata la Renault ZOE dell’equipaggio viterbese di Orte Ermanno De Angelis e Annunziata Del Gaudio. Sul terzo gradino del podio la Mercedes Benz EQC condotta dalla giornalista padovana Savina Confaloni insieme al co-driver romano Francesco Meneghini.

I 35 equipaggi provenienti da 5 diversi Paesi europei (Italia, Germania, Francia, Olanda e Svezia) erano partiti venerdì 27 settembre nel centro di Brescia per arrivare oggi all’autodromo di Lainate dopo aver attraversato la Franciacorta, Bergamo e il villaggio di Crespi D’Adda, dove le auto hanno sostato per la ricarica.

Il percorso, ovviamente, è stato molto più corto rispetto alle "signore" della rievocazione storica. Le auto “green” sono arrivate sabato sera a piazza Gae Aulenti e sono ripartite domenica attraversando i luoghi simbolo di Milano.

Presente anche una elettrica storica, la Detroit Electric Model 95 del 1924 – la vettura più antica – insieme a esla, Porsche Panamera E 4 Hybrid, Mercedes EQC, Smart, Mini, Hyundai, Nissan, Polestar e altre.

Si rifarà. Alberto Piantoni, amministratore delegato 1000 Miglia ha annunciato che la 1000 Miglia Green sarà ripetuta il prossimo anno e che l’obiettivo a lungo termine è quello di far confluire questa competizione con la storica 1000 Miglia quando la capacità di ricarica delle auto elettriche e le infrastrutture consentiranno percorrenze più lunghe.