Dopo avere ammirato la nuova Opel Astra al Salone di Francoforte, molti addetti ai lavori hanno capito perchè i nuovi amministratori della General Motors hanno fatto l’impossibile per mantenere il marchio Opel nell’ambito GM. La nuova Astra 5 porte sarà fra i pochi modelli veramente inediti proposti all’inizio del prossimo decennio e può contare su caratteristiche tecniche e stilistiche vincenti. L’Astra potrà quindi ottenere grandi risultati, a partire da inizio anno con la berlina e dall’estate con la station, che vedremo in anteprima in primavera.
La quarta serie dell’Astra SW raccoglierà l’eredità delle precedenti generazioni della familiare Opel, che sono sempre state fra le station più vendute in Italia. Oltre che su una carrozzeria riuscita, derivata direttamente dalla berlina 5 porte appena presentata, l’Astra SW avrà fra i suoi punti di forza i motori ecologici dell’ultima generazione, a cominciare dall’1.4 litri turbo soft da 140 cv, per poi passare al 1300 turbodiesel da 95 cv.