È una delle Alfa Romeo più famose, la Disco Volante realizzata nel 1952 dalla carrozzeria milanese Touring Superleggera sulla base della 1900C. A distanza di sessanta anni, la Touring presenta al Salone di Ginevra la concept Disco Rosso, una coupé "2+2" che si ispira appunto alla bellissima berlinetta C52 - soprannominata disco volante per la sua forma - della quale furono prodotti soltanto quattro esemplari, uno coupé e tre spider.

Come il modello originale, la cui avveniristica silhouette era stata disegnata in funzione dell’aerodinamica, anche la Disco Rosso è sviluppata su meccanica Alfa Romeo, quella della 8C Competizione: telaio “spaceframe”, motore anteriore V8 4.7 litri da 450 cavalli, cambio transaxle e trazione posteriore, cambio MTA a 6 rapporti con comando al volante, differenziale a slittamento limitato e sospensioni a quadrilatero.

La carrozzeria, in alluminio, è battuta a mano
, come nella migliore tradizione della Touring Superleggera. La Disco Rosso sarà prodotta in serie limitata.


La Carrozzeria Touring Superleggera è stata fondata a Milano, nel 1926; l'officina era alla periferia nord della città, vicino all’allora sede dell’Alfa Romeo, al Portello. La Touring non era però specializzata soltanto nella realizzazione di superbe carrozzerie, ma si dedicava anche alla ricerca di nuova tecnologie. Celebri sono i telai costruiti utilizzando sottili tubi di acciaio sopra i quali erano letteralmente stesi i pannelli di alluminio che formavano la carrozzeria.

Da questa specializzazione nella lavorazione dei materiali - un aspetto importante nella costruzione di fuoriserie da corsa - la Touring aggiunse al proprio logo la la sigla Superleggera. Tra le vetture più famose, vanno ricordate, oltre naturalmente l’Alfa Romeo Disco Volante, le speciali BMW 328 con le quali il costruttore bavarese vinse la Mille Miglia del 1940.