Si prepara a mettere in cascina un risultato commerciale importante e al tempo stesso guarda a un rinnovamento, Toyota Yaris. Bi-Tone è l'allestimento che debutterà al salone di Francoforte e ritroveremo sul mercato a inizio 2016, quando l'intera gamma accoglierà modifiche in quelli che sono i materiali dei rivestimenti interni e le colorazioni. I numeri dicono che in Europa l'utilitaria Toyota è cresciuta nelle preferenze grazie all'ultima generazione, passando da 141 mila consegne del 2011 a una previsione per l'anno in corso di 200 mila. Chi la sceglie, non trascura la variante ibrida, che pesa per il 35% complessivo. In Italia, la quota è ancora superiore, arrivando al 38%, parliamo di 24 mila Toyota Yaris Hybrid su un totale di 130 mila. L'allestimento Bi-Tone si propone per un posizionamento al vertice, essendo sviluppato sul top di gamma Style. Le novità sono nello stile, con l'introduzione della tinta carrozzeria bicolore, con l'abbinamento tra nero metallizzato per il tetto, i montanti e gli specchietti e tre diverse colorazioni, dal bianco perla all'elegante Platinum Bronze metallizzato, fino al rosso metallizzato. A bordo verranno ripresi i diversi accostamenti cromatici, confermando la (ricca) dotazione di serie della Yaris Style: climatizzatore bi-zona, cruise control, quattro alzavetri elettrici, infotainment con display da 7 pollici a colori con predisposizione per l'iPod, connettività bluetooth e 6 altoparlanti. Fuori, colori a parte, i fendinebbia, le luci diurne a led, i cerchi in lega da 16 pollici e il tetto panoramico in vetro Skyview saranno le note distintive. A richiesta, invece, si potrà avere il pacchetto di dispositivi di sicurezza attiva e passiva Toyota Safety Sense, che include l'avviso di superamento involontario della corsia, un dispositivo di avviso in caso di collisione imminente, l'attivazione automatica dei fari abbaglianti e il sistema di riconoscimento dei segnali stradali. Aspettando Toyota Yaris Bi-Tone, la Style oggi ha un listino che parte da 16.350 euro con motore 1.3 benzina 99 cavalli. Fabiano Polimeni