Ci sono voluti otto anni per cambiare una delle Sport Utility di maggior successo. La Volkswagen Tiguan risale al 2007 e da allora ne sono stati costruiti ben 2,64 milioni di esemplari. È uno dei Suv meno appariscenti ma più longevi. La VW ha mostrato a Francoforte la seconda generazione che conferma le sue grandi doti di versatilità e che andrà in commercio ad aprile 2016. Il segreto del successo della Tiguan, come di molte Volkswagen, non è in una estetica mozzafiato che ti conquista al primo sguardo, ma nella ergonomia e praticità d’uso nella vita di tutti i giorni. Ad esempio la nuova Tiguan presenta un divano posteriore scorrevole di ben 18 cm, per dar modo di diminuire o aumentare il vano bagagli a seconda che si debbano trasportare passeggeri oppure oggetti. La nuova Tiguan si presenta in ben quattro versioni: una puramente stradale, una off road, la classica R-line con personalizzazioni estetiche più aggressive e una versione GTE che sarà ibrida plug-in da 218 cv. 2016-volkswagen-tiguan-interior
AUTO CONNESSA. La Tiguan 2016 sarà la Volkswagen più connessa della gamma. Ha lo stesso impianto infotainment della Passat. Otto motori da 115 a 240 cv.
Otto le motorizzazioni diverse, da 115 a 240 cavalli. La nuova Tiguan è 6 cm più lunga del vecchio modello: 448 cm contro 442 cm. Esteticamente la maggior lunghezza non si nota all’occhio perché l’intero Suv è 3 cm più basso e 3 cm più largo del precedente e quindi appare più snello e proporzionato. Anche le dimensioni interne sono aumentate: la capacità del baule è salita a 615 litri che possono diventare 1655 lt. Esteriormente la Tiguan si riconosce per quattro nervature longitudinali sul cofano e due vistose scalfature sulle fiancate che contribuiscono a slanciarne le forme squadrate. LA NOVITA’ importante dal punto di vista tecnico e strutturale è che la nuova Tiguan è la prima sport utility di tutto il gruppo Volkswagen allestita sulla nuova piattaforma MQB, il telaio comune disegnato per i veicoli della classe media con motori traversali. Un progetto ingegneristico inaugurato tre anni fa con la Golf che standardizza molti componenti costruttivi per ottimizzarne i costi e la produttività. Nuova Volkswagen Tiguan
È 6 CM PIÙ LUNGA. La nuova generazione di Volkswagen Tiguan non si discosta troppo esteticamente dalla vecchia e si riconosce per alcune nervature su cofano e fiancate. È 6 cm più lunga della vecchia ma non si nota perché anche più bassa e più larga.
Sul piano dei motori, la Tiguan avrà otto propulsori diversi con soglie di potenze superiori al passato: le potenze partiranno dai 115 cavalli del turbodiesel 2.0 TDI, fino ai 240 cavalli del motore più potente 2.0 Bi- TDI. Quest’ultimo è lo stesso 4 cilindri a gasolio biturbo che aveva debuttato qualche mese fa sulla Passat e che a tutt’oggi si vanta del primato di essere il più potente turbodiesel 2 litri al mondo. Nonostante l’incremento di potenza dei motori, sulla nuova gamma Tiguan, la VW annuncia di avere abbassato i consumi fino al 24%. Schermata 2015-11-12 alle 10.50.06 SI ALLARGA LA GAMMA IBRIDA In base alla strategia di proporre una versione elettrificata per ogni modello in gamma, la Tiguan sarà vendita anche in versione GTE ibride plug in.  

C’è anche la GTE ibrida plug-in