Alla vecchia Cup 220 R rifila mezzo secondo al giro, sul circuito di Hethel. Tanto basta alla Lotus Elise Race 250 per strappare il titolo di Elise più veloce di sempre. Non cambiano i connotati che hanno caratterizzato l'estrema roadster sin dal momento del debutto dell'ultima generazione e in Lotus assicurano che anche la futura Elise, attesa nel 2020, proseguirà nel solco tracciato dalle progenitrici: costruzione leggera in alluminio e obiettivo 900 kg di peso complessivo. E' la soglia già raggiunta dalla Race 250, che a secco viene dichiarata con una massa anche inferiore. 

Le modifiche evidenti per la versione da corsa della Elise sono nell'assenza dei gruppi ottici anteriori, sostituiti da coperture in materiale leggero, poi spazio al pacchetto aerodinamico, composto da uno splitter con profili verticali davanti alle ruote, minigonne a lama e deviatori di flusso extra, un diffusore dai canali molto pronunciati ed esteso ben oltre il paraurti posteriore. Insieme all'ala con il profilo principale scavato al centro, l'interpretazione della Elise per le corse assicura 66 kg di carico aerodinamico a 160 km/h, che diventano 155 kg a 248 km/h, punta massima raggiunta grazie ai 246 cavalli (e 250 Nm) sviluppati dal motore 1.8 litri sovralimentato mediante compressore volumetrico. Tramissione, ovviamente, manuale 6 marce.

Ci sono tutta una serie di interventi che è scontato facciano parte delle caratteristiche di qualsiasi modello con ambizioni corsaiole nelle serie nazionali. Anzitutto i dispositivi di sicurezza: gabbia di protezione, estintore, volante estraibile, sedile in carbonio con cinture a 6 punti omologato dalla FIA, stacca batteria. Misure alle quali legare gli interventi per ricercare la prestazione: ammortizzatori Nitron regolabili a una via con molle Eibach, barra antirollio anch'essa regolabile, pinze freno anteriori firmate AP, a due pistoncini, e posteriori Brembo a un pistoncino, entrambe dotate di pastiglie sviluppate per l'impiego in pista, lunotto in policarbonato.

Lotus Elise Cup, la variante stradale

Dedicate sono anche le gomme Yokohama AO48 su cerchi forgiati ultraleggeri, da 16 pollici (195/50 R16) davanti e 17 pollici (225/45 R17) dietro. 

Per scendere al di sotto dei 900 kg, sarà necessario dotare la Elise Race 250 del pacchetto aerodinamico in fibra di carbonio. In aggiunta, un risparmio di 6 kg arriva dal sedile specifico e 10 kg vengono limati grazie alla batteria agli ioni di litio.

Lotus propone la Elise Race 250 a un prezzo di 63.600 euro (iva al 20% inclusa). 

La gamma Elise Sport