Lamborghini: col Suv Urus raddoppieremo le vendite

Lamborghini: col Suv Urus raddoppieremo le vendite


L’obiettivo è di vendere 3.500 sport utility all’anno, cifra che consentirebbe a Sant’Agata Bolognese di raddoppiare il volume d’affari e raggiungere Ferrari

di Francesco Colla

29 agosto 2016

Nei primi sei mesi del 2016 Automobili Lamborghini stabilisce un nuovo record di vendite nella sua storia aziendale. Con 2.013 auto consegnate ai clienti la Casa del Toro ha per la prima volta superato la soglia delle 2.000 unità nell'arco di un semestre: il merito è della Huracàn, ben 1370 gli esemplari consegnati in sei mesi, ma anche della elitaria Aventador, venduta in ben 643 unità nonostante un prezzo basi di 330 mila euro. 

Di questo passo quest’anno usciranno da Sant’Agata Bolognese oltre 4.000 vetture, contro le 3.245 del 2015. Che, per inciso, è stato il miglior anno nella storia del marchio. Ma non basta. Nel 2018 verrà lanciato l’attesa Urus, prima sport utility del marchio (escludendo la LM 002) da cui ci si aspettando grandi, grandissime cose.

Lo ha confermato lo stesso presidente del marchio, Stefano Domenicali: “Spingeremo al massimo per vendere 3.500 o più Suv all’anno”. Numeri che porterebbero a raddoppiare, o quasi, le vendite attuali, portandosi a oltre 7.000 mila unità all'anno. E quindi al livello di Ferrari. 

  • Link copiato

Commenti

Leggi auto.it su tutti i tuoi dispositivi