La sfida è quella che spesso ha incuriosito gli appassionati: è più veloce l'auto o l'aereo? E la risposta non è mai stata univoca. Ci provò Villeneuve con la sua Ferrari 126 CK nel 1981, poi toccò a Schumacher sfidare l'Eurofighter nel 2003. Stavolta, tra le auto stradali, Jeep Grand Cherokee SRT riesce a battere un aereo acrobatico nel giro di pista. I 2.880 metri del circuito di Blyton Park, nel Lincolnshire, sono stati affrontati dal suv integrale e dall'aereo: 8 curve per la Jeep, 5 piloni alti 7 metri da mettere in sequenza per l'aereo. 

Sul traguardo è la Cherokee SRT, con motore V8 HEMI da 6.4 litri, ad avere la meglio, dopo un chiaro vantaggio nello spunto da fermo: 5" contro i 12" necessari al Silence SA1100 per passare da zero a cento km/h. Com'è nata la sfida? C'è un punto di contatto importante tra i due mondi e vede il marchio Chrysler protagonista: la prima applicazione Hemi, il disegno emisferico della testa, fu sviluppata e sperimentata sul motore del Republic P-47 Thunderbolt, cacciabombardiere poi in azione nella seconda guerra mondiale, entrato in servizio nel 1942.