Dopo Mercedes anche Audi sceglie la strada di un richiamo volontario sui motori turbodiesel V6 e V8 TDI, omologati Euro 5 o Euro 6. L'obiettivo è di migliorare le emissioni di NOx nella marcia reale, in particolare in ambito urbano. Tre milioni di veicoli per Mercedes, 850 mila unità in Europa e su altri mercati - esclusi USA e Canada - per Audi. Il richiamo è volontario, facoltativo e gratuito, l'operazione consiste in un aggiornamento software. 

Stretta attualità che si innesta in un quadro più ampio, in vista dell'incontro del 2 agosto tra il ministero dei Trasporti tedesco, l'ente KBA (la Motorizzazione tedesca) e i rappresentanti delle case automobilistiche. Stando a quanto anticipa l'agenzia di stampa Reuters, tra costruttori e ministero ci sarebbe un accordo per un richiamo dei veicoli turbodiesel in Germania e l'aggiornamento gratuito, volto ad allontanare lo spettro di possibili blocchi alla circolazione delle auto alimentate a gasolio. 

Mercedes e Audi sembrano giocare d'anticipo, mentre va registrata la posizione di BMW, a dichiarare come fino al 2 agosto e in attesa delle decisioni maturate dal summit sull'inquinamento con il ministro Dobrindt non prevede alcuna campagna di richiamo volontario sui propri veicoli.

Secondo quanto riportato dall'agenzia di stampa, un piano di aggiornamento dei modelli idonei al richiamo - una platea di 9 milioni di auto in Germania - assicurerebbe un miglioramento anche del 20% delle emissioni inquinanti di NOx su ciascun veicolo, a fronte di un costo complessivo stimato in 2 miliardi di euro per le case automobilistiche, che sosterebbero interamente. 

La nota con la quale Audi ha annunciato il richiamo offerto ai possessori di motori V6 e V8 TDI - ovviamente anche se a marchio Porsche o Volkswagen - punta l'accento sul ruolo del motore turbodiesel: «Audi punta a conservare l'attualità futura dei motori diesel per i propri clienti e apportare un contributo al miglioramento della qualità dell'aria. Al tempo stesso, Audi è convinta che tale programma neutralizzerà possibili divieti sui veicoli con motori diesel. 

Mercedes, richiamo volontario su 3 milioni di veicoli diesel

Con i loro bassi consumi, i motori diesel aiutano a centrare gli obiettivi ambiziosi di CO2 in Europa, un'altra ragione per la quale Audi ha deciso di offrire questo programma retrofit».

LA GAMMA AUDI E IL LISTINO PREZZI