Si parla tanto di parcheggi selvaggi, non rispettati e di norme più vincolanti per regolarizzare il fenomeno. Ma di storie su soste anomale, a Roma, ce ne sono davevro tante da raccontare. L'ultima riguarda “l'automobile intoccabile”, una macchina parcheggiata da ben quattro anni in via Val D'Aosta angolo Largo Valsugana, in zona Nomentana. Il nome le è stato dato dai residenti del quartiere che hanno anche segnalato la vicenda all'ANSA.

Milano, la sosta selvaggia ferma i mezzi ATM

La targa diplomatica

La Saab 9000 CD di colore grigio, oltre a essere in condizioni disastrose con ruote bucate e varie ammaccature, ha una particolarità che, forse, è il motivo per cui viene definita “intoccabile”. Ha una targa diplomatica perciò, dicono i residenti, è coperta da immunità.

Nonostante la faccenda sia nota da diverso tempo a chi vive nel quartiere, il problema si è palesato solo recentemente perché la Saab si trovava proprio nell'area dei lavori per costruire la pista ciclabile. Stando a Google Street View, fino a poco fa l'auto era parcheggiata negli spazi a spina di pesce e il carroattrezzi, per permettere l'intervento degli operai, l'ha spostata di qualche metro piazzandola sulla linea interna di demarcazione della carreggiata.

Nuovo codice della strada: tutto sulle multe e ritiro della patente

Rimozione "speciale"

Adesso “l'intoccabile” è rimasta isolata lungo la strada, avvolta dalla rete di plastica rossa utilizzata per i lavori. Essendo munita di targa diplomatica, l'iter per la rimozione non è lo stesso delle altre macchine. È necessario, infatti, informare sia il Ministero degli Esteri che l'ambasciata di riferimento.

Le notizie che arrivano dal comando della Polizia municipale di Roma, comunque, fanno sapere che il procedimento è stato avviato. Dovranno passare 30 giorni allo scadere dei quali, se la situazione rimarrà immutata, potranno intervenire i vigili e rimuovere la Saab.