Ferrari 488 GT3 EVO 2020, la nuova berlinetta per l’omonimo campionato promette scintille. A tre anni dall’esordio una delle Rosse più vincenti da pista si aggiorna, beneficiando di novità importante direttamente dal bagaglio tecnico maturato proprio nelle corse. Il pacchetto EVO è acquistabile anche dagli attuali possessori della 488 GT3.

Se il V8 bi-turbo di Maranello, uno dei motori più premiati di sempre, è stato solo aggiornato per migliorare affidabilità ed erogazione della coppia, l’aerodinamica invece presenta importanti cambiamenti.

Generati da 18.000 ore di calcolo e simulazioni CFD (Computational Fluid Dynamics) e test in galleria del vento. In sostanza il paraurti anteriore presenta una sezione ridotta sotto i fari, con nuovi click laterali: lo scopo è migliorare la stabilizzazione anteriore alle velocità di punta. Fanno bella scena, ma servono le feritoie più grandi sui passaruota e altre modifiche alla portiere per ottimizzare i flussi di aria.

Leggi anche: Ferrari 488 Challenge EVO

E’ stato aumentato il passo, sempre per migliorare la stabilità alle alte velocità e ridurre il coseno delle gomme. 488 GT3 EVO 2020 è stata inoltre alleggerita, dispone di un baricentro più basso e presenta un nuovo sedile pilota di Sabelt, più leggero di 2,4 kg, e adeguato agli standard di sicurezza FIA.

La vettura è preparative anche per le gare endurance. Offre un paraurti anteriore con fari supplementari, innesti per il rifornimento rapido dell’olio motore e del liquido di raffreddamento, frizione in carbonio, pinze freno mutuate dalla GTE e dadi delle ruote in acciaio. Opzionali i sensori di livello del liquido di raffreddamento, di segnalazione del completamento rifornimento con luce di avvertimento e fari principali a LED da 4500 lumen.