Cos' è il genio? Sicuramente qualcosa di un po' lontano da un "furbo" signore di 75 anni. Avere una Ferrari California in garage gli è costata molto cara, soprattutto  quando si ha un debito di mezzo milione di euro con l’Agenzia delle entrate. L'uomo, un imprenditore di Bolzano, per saldare i 500mila euro è stato avvisato del pignoramento delle due sue supercar: una Ferrari California e una Mercedes di cui ancora non si conosce il modello. 

L'unica cosa certa è che appunto sarebbero state messe in vendita. Ma separarsene per l'altoatesino era troppo e così ha pensato bene, nonostante fosse stato nominato custode delle due vetture di lusso pignorate fino al loro nuovo acquisto, che piuttosto che vederle andare via le avrebbe rese imprendibili.

Top 10 auto con nomi di città FOTO

Mercedes sparita e Ferrari impossibile da prelevare

Così quando è arrivato il carroattrezzi non sono mancate le sorprese: la Mercedes era proprio sparita e la Ferrari California invece non solo si trovava in un box di legno in una zona non raggiungibile ma aveva solo due delle quattro ruote.

Uno stratagemma illegale che inevitabilmente ha fatto infuriare l'Agenzia delle Entrate e non è servito a molto. L'uomo dovrà ora affrontare un processo per omessa custodia di beni pignorati e per alienazione degli stessi al fine di sottrarsi al pagamento di imposte. Ma non è tutto perché l'Agenzia delle Entrate si è costituita parte civile e la Procura ha chiesto anche una condanna a 4 anni. E a decidere la sorte del 75enne sarà la sentenza che si terrà il prossimo 10 ottobre. Decisamente un finale diverso da quello che l'imprenditore si sarebbe aspetto.